31 Ago

Tutti i colori del cibo! – Il Rosa

L’ultimo venerdì di ferie… sig!

Ma prima o poi al lavoro si dovrà pur tornare! Quindi non pensiamoci e godiamoci gli ultimi istanti di libertà… 🙂

E come tutti i venerdì, oggi chiudo le votazioni per le ricette in nero, e apro quelle per le ricette in rosa!

La gara di questa settimana è stata la più seguita e votata, nonostante molti siano ancora in ferie, e questo non può che far piacere a me e alle due partecipanti 🙂
Ma la vincitrice è una sola e quindi a passare il turno è Paola, con 49 voti, contro i 34 di Miranda.
Complimenti a Paola! E anche alla fantasia di Miranda, che può ancora sperare di essere votata e ripescata alla fine di questo primo turno.

Questa settimana, invece, potrete votare le sfumature di rosa di:

Scegliete la vostra ricetta preferita, lasciando un commento a questo post!

30 Ago

Cestini di pasta brisée all’olio extravergine d’oliva con crema di fagioli e pomodorini confit

Innanzitutto, oggi non posso non fare gli auguri a mio marito Alessandro! Buon compleanno!!
Avrei dovuto forse pubblicare un dolcino per festeggiare, ma non ne ho fatti proprio in questi giorni… d’estate qui in zona si mangiano le bombe (quelle fritte, ripiene di nutella, cioccolata bianca, crema, nocciola…), non si pensa molto ad altri dolci ;-P

Da quando l’ho provata, ho preparato spesso la brisée senza burro di Simona… mi piace davvero moltissimo perchè ha un sapore buonissimo, dovuto alla presenza di olio extravergine d’oliva, e una consistenza perfetta, croccante al punto giusto!

L’ho farcita in mille modi, ma questa volta ho creato dei piccoli cestini ripieni di una delicata crema di fagioli da servire come antipasto ad una cena.

In questa ricetta ho utilizzato olio extravergine d’oliva Dante e lo stampo per tartine in silicone Pavoni.

Tagliere WD Lifestyle

Ingredienti per circa 26 cestini

Per la pasta brisée:

  • 200 g di farina
  • 80 g di olio extravergine d’oliva
  • 70 g di acqua
  • un pizzico di sale

Per la farcitura:

  • 250 g di fagioli già lessati
  • un rametto di rosmarino
  • mezza cipolla possibilmente fresca
  • olio extravergine d’oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 13 pomodorini

Per la pasta brisée ho messo la farina a fontana sulla spianatoia insieme al sale, quindi ho aggiunto l’olio e mescolato velocemente con una forchetta, infine l’acqua, mescolando sempre prima con una forchetta e poi, molto velocemente, con le mani.

Formata una palla omogenea, l’ho avvolta nella pellicola trasparente e messa in frigo per circa 30 minuti.

Mentre la pasta riposava in frigo ho preparato i pomodorini, lavandoli bene, tagliandoli a metà e mettendoli su una teglia ricoperta da carta forno. Li ho conditi solo con sale, pepe e dello zucchero di canna, quindi li ho infornati a 200° e li ho lasciati per circa 30-40 minuti.

Passati i 30 minuti del riposo della pasta, l’ho stesa e ne ho ricavato dei cerchi con un bicchiere dal diametro non troppo grande.

Con questi dischi di pasta ho rivestito dei piccoli stampini in silicone per tartine, ho bucherellato il fondo e ho messo su ogni cestino un quadrato di carta da forno, riempendo tutto con dei fagioli secchi.
Ho quindi infornato a circa 200° per un quarto d’ora, fino a cottura completa.

Nel frattempo, ho preparato la farcitura: ho affettato la cipolla e l’ho messa a dorare nella padella con olio extravergine d’oliva. Quindi ho versato i fagioli e circa mezzo bicchiere di vino bianco, un pizzico di sale e il rosmarino e fatto insaporire ma non asciugare completamente.
Una volta pronti i fagioli, li ho tritati col frullatore a immersione, ottenendo una crema.

Ho infine farcito con essa i cestini e ho completato ogni porzione con mezzo pomodorino.

Buoni tiepidi ma anche freddi.

****************

Poichè oggi è giovedì, devo anche annunciare il colore della prossima sfida di Tutti i colori del cibo!

Stavolta le sfidanti, Laura e Nadina, si affronteranno il 13  settembre con ricette di colore ARANCIONE. In bocca al lupo! 🙂

PS. La gara prevista per il 6 settembre, invece, per motivi dovuti a me e a difficoltà di comunicazione dovute alle ferie di tutti, verrà rimandata, probabilmente alla prima settimana di ottobre. Vi  farò sapere presto 🙂

Pin It
23 Ago

Tutti i colori del cibo! – Il Nero

Dopo la pausa della scorsa settimana, eccoci a una nuova sfida tutta in NERO 🙂
Un colore molto chic, nevvero?? 😀

E poi snellisce… e anche le due proposte delle nuove sfidanti non sono molto pesanti, per cui possiamo anche cedere alla gola senza troppi sensi di colpa!

L’ingrediente di base è per entrambi i piatti il riso Venere, un riso che a me piace molto e che ho già sperimentato in ricette come queste: Coppa di melone con riso Venere e sgombro, Pomodori ripieni di riso Venere con scampi e calamari, Gamberoni in salsa di maionese all’arancia su medaglioni di riso Thai e Venere.

Da oggi fino al prossimo venerdì sarà quindi possibile votare per la vostra ricetta preferita e far passare il turno a una delle due concorrenti:

Ma oggi, diversamente dal solito, devo anche fare una comunicazione importante…

La scorsa settimana avrei dovuto annunciare il colore per la sfida del 30 agosto, ma presa dal clima vacanziero, me ne sono totalmente dimenticata!!

Ho contattato le due sfidanti, Ylenia e Giovanna, e ho chiesto loro se erano d’accordo di provare a sfidarsi anche avendo meno tempo rispetto alle altre concorrenti oppure se preferivano una soluzione alternativa.
Per fortuna, entrambe hanno accettato di sfidarsi ugualmente il prossimo giovedì con il colore ROSA.
Grazie per essermi venute incontro e scusate la svista… 🙁

22 Ago

Pesto di pomodori secchi, basilico e pinoli

In estate si è sempre alla ricerca di piatti veloci da realizzare, che ci permettano di passare il minor tempo possibile ai fornelli e che siano sempre e comunque gustosi senza appesantire troppo.

Se poi si è al mare, l’ideale è sempre un bel piatto di pasta: si mette a bollire l’acqua mentre ci si alterna sotto la doccia, si cala la pasta e si condisce al volo con quel che si ha a disposizione.

Se quello che si ha a disposizione è un bel pesto, classico o come questo con pomodori secchi, il gusto è assicurato e sono tutti contenti 🙂

Si può preparare al momento, oppure lasciare pronto per risparmiare ancora minuti preziosi. In questo caso, basta mettere il pesto in un barattolino e ricoprirlo con uno strato di olio extravergine d’oliva, conservandolo in frigo anche per qualche giorno.

Ingredienti per circa 5 porzioni di pasta:

  • 50 g di pomodori secchi sott’olio (oppure secchi al naturale, da far rinvenire in acqua bollente per un paio di minuti)
  • 30 g pinoli
  • 35 g parmigiano grattugiato
  • 20 g basilico
  • 60 g olio extravergine d’oliva

Tagliate in pezzi grossolani i pomodori secchi ben sgocciolati, tanto per facilitare il lavoro del frullatore, aggiungete i pinoli, il parmigiano grattugiato, le foglie di basilico e l’olio, quindi azionate il frullatore o il minipimer fino ad ottenere un composto ben amalgamato.

Ottimo per condire la pasta, ma anche per delle bruschette 🙂

Pin It
20 Ago

Torta di compleanno “alla frutta” per un allegro Summer Party

Fa caldo… l’appetito scema un po’, si desiderano piatti non troppo elaborati e la voglia di accendere il forno viene a mancare.

Ma se si deve festeggiare come si fa? La torta ci vuole! A parte una scontata torta gelato, perchè non proporre a festeggiato e invitati una torta decisamente alternativa???

Io l’ho fatto e tutti sono rimasti davvero a bocca aperta, compreso il festeggiato che proprio non se lo aspettava. E a quel punto, nonostante tutti fossero ben satolli dopo la cena, nessuno ha potuto rifiutarsi di assaggiarne una bella fetta!

L’ispirazione, come spesso, l’ho avuta da Pinterest e l’idea, perchè solo di idea si può parlare e non di ricetta, ve la devo assolutamente girare!

Ingredienti per una torta:

  • mezzo cocomero lungo piuttosto grande
  • un melone
  • 2 pesche
  • uva

Occorre innanzitutto tagliare le due calotte al cocomero, così da ottenere una sezione cilindrica abbastanza alta.

Vi consiglio di tenervi larghi con le dimensioni, perchè per rifinire le forme pian piano eliminerete molte parti e la fetta finale potrebbe risultare troppo piccola.
Eliminate quindi la buccia e posizionate il primo strato della torta sul vostro piatto di portata.

Passate quindi al melone. Anche in questo caso, tagliate le due calotte e ricavatene una forma cilindrica il più regolare possibile.

Con il coltello eliminate, senza rompere il frutto, tutti i semi interni e posizionate ora sopra il primo strato, il secondo piano della torta.

Nel buco rimasto nel melone, dopo aver tolto i semi, potete mettere frutta a piacere. Io ho tagliato a dadini una pesca e ho riempito bene.

Infine, per creare un ultimo strato, ho utilizzato una pesca intera, solo sbucciata.

Per rifinire la torta, ho utilizzato dell’uva bianca, dalla polpa ben soda. Con essa ho creato una decorazione intorno ad ogni strato.

Per il primo, ho semplicemente posizionato l’uva tutt’intorno. Per gli altri due strati, ho invece fissato i chicchi con gli stecchini, per evitare che ad ogni spostamento rotolassero in giro.

Se è un compleanno, potete metterere sulla pesca le vostre candeline senza problemi. Ma potreste anche servirla a un buffet o una cena estiva tra amici.
L’effetto sopresa è assicurato!! 🙂

Pin It
17 Ago

Bon bon al cocco, mandorle e pistacchi e la vincitrice della sfida viola!

Anche se ci siamo presi una pausa dalla sfida Tutti i colori del cibo!, questa settimana devo comunque annunciare la vincitrice della sfida viola!
In questi giorni si sono affrontati due piatti molto diversi tra loro, gli gnocchi di Alessandra e le melanzane di Antonella, che hanno interpretato due differenti tonalità di viola.

Ebbene, la vincitrice di questa sfida è Alessandra (con 27 voti contro 21), con l’intenso viola della cipolla rossa di Tropea! Complimenti a lei, ma anche ad Antonella, che si è rimessa i fornelli proprio per questa sfida 🙂

Per la prossima gara sarà possibile votare a partire da venerdì 24 agosto.

Ma con questo post vi lascio anche una ricettina semplice, per un dolcino davvero goloso e  per il quale non servirà nemmeno accendere i fornelli!

Parlo di questi deliziosi bon bon a base di semolino. Ne avevo visto la ricetta per la prima volta sul mio gruppo FB (ora sostituito dalla pagina FB), postata sul blog di Cecilia Metella e poi nei giorni scorsi anche su quello di Grazia.

Ho preso spunto da entrambi e alla fine ne sono risultati questi bocconcini 🙂

Li ho rifatti due volte in pochi giorni, con qualche variante, perchè la prima volta erano risultati davvero poco dolci, ma nella seconda prova devo dire che il risultato è stato davvero gradito 🙂

La presenza della pasta di pistacchi dona sicuramente quel tocco di golosità in più, ma se non la trovate o non volete comprarla, potete anche farne a meno, senza nemmeno aumentare la dose di mandorle e cocco.

Ingredienti per circa 30 bon bon:

  • 250 ml di latte di cocco o di mandorla
  • 60 g di semolino
  • 50 g di farina di mandorle
  • 50 g di farina di cocco
  • 50 g di pasta di pistacchi
  • 55 g di zucchero di canna
  • ulteriore farina di cocco per ricoprire i bon bon

Fate bollire il latte di cocco o mandorla, quindi versate il semolino e lo zucchero di canna, mescolando bene fino sul fuoco fino a ottenere un composto sodo, ma non troppo duro (per circa 5-6 minuti).

A questo punto, spegnere il fuoco e aggiungere la farina di cocco e quella di mandorle, continuando a mescolare finchè tutto non si sarà ben amalgamato. Da ultimo aggiungete la pasta di pistacchi.

Infine, formare delle palline con le mani e rotolarle nella farina di cocco per la copertura. Metterle su un vassoio e lasciarle in frigo per almeno un paio d’ore.

In una versione alternativa, ho anche aggiunto della nutella come ripieno tralasciando invece la pasta di pistacchi nell’impasto.
Per facilitarmi ho messo dei bottoncini di nutella su un foglio di carta da forno e l’ho fatta congelare. In questo modo è stato facile inserire i bottoncini all’interno dei bon bon.

14 Ago

Mafalde corte con crema di avocado e basilico e pinoli tostati

E finalmente ho provato l’avocado… non amo la frutta esotica e sono sempre prevenuta su questo tipo di sapori, ma non faccio che vedere ricette che lo prevedono e alla fine la curiosità è prevalsa e l’ho preso.
Prima di decidermi definitivamente ad utilizzarlo ha stazionato per qualche giorno in frigo e alla fine oggi mi sono buttata!

E poi ho scoperto che questo frutto/vegetale ha tantissime virtù da non sottovalutare: ricco di Omega 3, vitamina A, vitamina E, calcvitamina D, è antiossidante, abbassa i livelli di glicemia…
Purtroppo però è anche molto calorico! Vabbè non si può avere tutto, no?

Beh, se sono qui a scrivere la ricetta quasi in diretta è perchè il risultato è stato un piatto eccezionale: fresco, leggero (ma non light!), molto saporito e gustoso!
La crema è un condimento perfetto per la pasta e l’aggiunta dei pinoli tostati completa tutto equilibrando i profumi e le consistenze.

E’ un piatto che può piacere anche ai più schizzinosi, il sapore si avvicina molto a un pesto, più leggero nell’aroma e più corposo nella consistenza. E’ piaciuta molto anche al mio piccolo duenne 🙂

Questo primo può essere preparato all’ultimo minuto, magari al ritorno dal mare, quando in pochi minuti si vuol portare in tavola un piatto gustoso senza impegnarsi e sudare ai fornelli.
Si dice che i condimenti migliori sono quelli che si possono preparare nel tempo di cottura della pasta… Beh, questo si prepara in molto meno tempo! Meno di 3-4 minuti ed è pronto 🙂

In questo piatto ho utilizzato sale rosa fino dell’Himalaya di Store Valtellina e pepe rosa de I Gusti Vegetali.

Ingredienti per 2 porzioni:

  • 180 g di pasta
  • 1 avocado maturo
  • circa 20 piccole foglie di basilico
  • due manciate di pinoli
  • sale, pepe rosa, olio extravergine d’oliva q.b.

Ho messo a lessare la pasta in abbondante acqua bollente salata.
Nel frattempo ho tagliato l’avocado a metà e ne ho prelevato la polpa con un cucchiaio, mettendolo nel bicchiere del frullatore, insieme alle foglioline di basilico e a 3-4 cucchiai di olio e un pizzico di sale.
Ho azionato le lame e ottenuto una crema, che può essere diluita a piacere con ancora un pochino d’olio o con un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta.

In un padellino antiaderente, invece, ho messo i pinoli a tostare per 3-4 minuti.

Una volta pronta la pasta, l’ho scolata e l’ho condita con la salsa, quindi ho aggiunto i pinoli tostati e qualche grano di pepe rosa.

Con questa ricetta vi auguro buon Ferragosto! 🙂

Pin It
12 Ago

Cremoso al caffè e cioccolato bianco

Sono in ferie, ma alla cucina non si rinuncia, anzi, ne approfitto per togliermi (e togliere) qualche sfizio in più…

Se poi lo sfizio si prepara in meno di cinque minuti, non si usano i fornelli e il risultato è una tazzina fresca e golosa come questa, non si può proprio non farsi tentare!

Il caffè, insieme al cioccolato bianco e alla panna, danno vita a un goloso dessert dalla consistenza molto cremosa, non proprio mousse, non proprio gelato, ma molto più simile alle creme di caffè ormai presenti in ogni bar.

Da conservare in frigorifero fino al giorno dopo, o in congelatore se si vuole avere sempre a portata di mano una piccola golosità per concludere il pasto 🙂

Ingredienti per 7 tazzine da caffè:

  • 100 ml di caffè (3-4 tazzine circa)
  • 80 g di cioccolato bianco
  • 200 ml di panna (già zuccherata)
  • poco meno di mezzo cucchiaino raso di agar agar
  • un po’ di cacao amaro per rifinire

Ho preparato il caffè e, ancora caldo, vi ho sciolto dentro il cioccolato bianco spezzettato, mescolando anche la polvere di agar agar.

Mentre raffreddava, ho montato la panna, quindi l’ho unita al caffè poco alla volta, facendo attenzione a non smontarla troppo.
Con questa crema ho riempito le tazzine da caffè.

Ho lasciato in frigo per circa 3 ore e poi servito rifinendo le tazzine col cacao amaro.

Per conservare queste tazzine più giorni, è preferibile utilizzare il congelatore.

Pin It
10 Ago

Tutti i colori del cibo! – Il Viola

Eccoci giunti alla quinta sfida, quella del colore viola!

Ma come sempre, dobbiamo prima proclamare la vincitrice dell’ultima sfida, quella marrone… Questa settimana è stato davvero difficile scegliere per i golosi, visto che entrambe le ricette erano inondate da godurioso cioccolato!
Ma, per 17 voti a 15, con due soli voti di differenza, vincono la sfida Alessia&Tiziana con le loro Crepes CioccoCoccolose!
Complimenti a loro, ma anche alla fantastica ricetta di Vera, che, vi ricordo, può ancora passare il turno se verrà ripescata dai vostri voti alla fine della prima fase della gara 🙂

Le due ricette della nuova sfida, invece, sono piuttosto diverse tra loro: un primo e un secondo, con diverse sfumature di viola.
Entrambe invitanti e già messe in archivio per provarle di persona quanto prima 😀

Ieri non ho comunicato il colore della prossima sfida perchè ricordo a tutti che la prossima settimana faremo una pausa in vista del Ferragosto (credete che non mi sia accorta che già latitate????).
Quindi l’annuncio del prossimo colore verrà dato giovedì 16 agosto, mentre venerdì non avremo nulla da votare e verrà solo proclamata la vincitrice di questa sfida.

In bocca al lupo alle due nuove partecipanti e via alle votazioni!!

09 Ago

Involtino di carne, pane e melanzane

In questo periodo, non stando praticamente mai a casa, non riesco nemmeno a fare la spesa, per cui mi ritrovo a dover inventare un piatto da portare in tavola con le poche cose che ho in frigo…

Qualche giorno fa le poche cose in questione erano: un avanzo di ricotta, una piccola melanzana, due fette di pane per tramezzini aperto e da consumare al più presto.
Per fortuna in congelatore avevo anche 3 fettine di carne e così ho messo su questi involtini niente male 🙂

Ingredienti per 3 involtini:

  • 3 fettine di vitello
  • mezza piccola melanzana
  • circa 60 g di ricotta
  • parmigiano q.b.
  • 1 fetta e mezza di pane al latte per tramezzini (quello lungo) – in alternativa sbriciolate del pane raffermo
  • 1/3 di bicchere di vino bianco
  • sale, olio extravergine d’oliva q.b.
  • un mazzetto di rosmarino
  • mezza cipolla fresca

Ho battuto le fettine di carne per renderle sottili e ho tagliato dalla melanzana delle fette non troppo spesse.

Ho steso ogni fettina sul tagliere e l’ho spalmata con la ricotta, sopra ho messo del parmigiano grattuggiato, poi una fettina di melanzana e infine il pane tagliato della stessa dimensione della carne.

Ho avvolto pian piano per non rompere tutto e ho fermato con uno stuzzicadente.

Ho scaldato l’olio nella padella, facendo imbiondire la cipolla tritata, quindi ho messo a rosolare gli involtini.
Una volta coloriti da tutti i lati, ho aggiunto il vino bianco, il rosmarino e ho salato, portando tutto a cottura.

Posate Broggi – Linea Gualtiero Marchesi