20 Nov

Tartufini Rainbow Dash alla crema di nocciole

I tartufini colorati non possono mai mancare alle nostre feste! I miei figli ne vanno matti e non posso che assecondarli, anche perchè ci vuole un attimo a farli e soprattutto possono aiutarmi loro 🙂

Ecco la versione scelta per il My Little Pony Party di Angelica (3 anni), naturalmente decorati con confettini dai mille colori per richiamare il tema dell’arcobaleno!

IMG_9701

Ingredienti (per circa 30 pezzi):

  • 400 g di biscotti (tipo frollini)
  • 140 g di mascarpone
  • 140 g di crema di nocciole bianca

Tritare finemente i biscotti e mescolarli con mascarpone e crema di nocciole, fino ad ottenere un impasto omogeneo e modellabile.

Create delle palline della grandezza di una noce e poi fatele rotolare su un piatto con i confettini colorati, fino a ricoprirli interamente e ad ottenere un effetto arcobaleno 🙂
Fate riposare almeno un paio d’ore in frigorifero.

Se non consumati in giornata possono essere conservati in frigorifero un paio di giorni, oppure congelati.

24 Apr

Plumcake rustico

Metti un pomeriggio a base di libri, autori, editori e appassionati lettori in quella che è la mia Associazione PerCorsi .
Metti la bellissima iniziativa #ioleggoperchè e qualche messaggero volenteroso.
Metti un bel tavolo perfetto per servire qualche golosità…

plumcake3

Ecco l’idea giusta per uno stuzzicante aperitivo letterario, molto apprezzata dagli astanti e quindi stra-consigliata a tutti voi!
Idea vista da Simona e leggermente modificata, più che altro trasformando i muffin in plumcake e aggiungendo la croccantezza delle mandorle.
Il risultato è un plumcake morbidissimo e saporito ma leggero e fresco grazie agli ingredienti primaverili e allegri.

plumcake2

Ingredienti:

  • 240 g di farina
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • 200 g di latte
  • 60 g di olio extravergine d’oliva
  • 1 bustina di lievito istantaneo per torte salate (tipo Il Pizzaiolo)
  • un cucchiaino di sale
  • 200 g di pomodori
  • 200 g di scamorza affumicata
  • 100 g di mandorle intere
  • qualche foglia di basilico

Ho tagliato i pomodorini a dadini, mettendone da parte un paio di cucchiai tritati maggiormente col coltello.
Li ho leggermente salati e insaporiti con il basilico tritato anch’esso col coltello, il più finemente possibile (meglio se il coltello è in ceramica per non ossidarlo).

Ho lessato un minuto le mandorle per sbucciarle con facilità, quindi le ho spellate e le ho fatte tostare leggermente in forno ben caldo (finchè non iniziano a dorarsi), infine le ho tritate molto grossolanamente col coltello, lasciandone una decina intere per la superficie.

Ho tagliato a dadini anche la scamorza affumicata e poi ho iniziato a preparare l’impasto per il plumcake: ho mescolato in una ciotola gli ingredienti secchi, farina, parmigiano e lievito.
In un’altra ciotola ho sbattuto le uova e poi ho aggiunto olio e latte mescolando.

Ho versato quindi i liquidi sugli ingredienti secchi e ho mescolato amalgamando bene tutto.
Ho aggiunto la scamorza, le mandorle a pezzetti e i pomodori col basilico a cui ho scolato l’acqua in eccesso, mescolando con cura.

Ho imburrato e infarinato lo stampo per muffin e versato il composto, ricoprendo la superficie con i pomodori rimasti e le mandorle intere.
Ho infornato a 180° per circa 1 ora, ma voi controllate la perfetta cottura con uno stuzzicadenti.

plumcake4

E se accompagnate questo sfizio rustico ad un bicchiere di bollicine e alla lettura di un buon libro, come Il Bastardo di Massimo Lerose, per esempio, un thriller storico appassionante come pochi, di sicuro il momento sarà perfetto e vi rilasserete come non mai 🙂

Pin It
16 Lug

Torta salata con brisèe all’olio extravergine e arachidi alle melanzane

Come preannunciato, ecco una nuova torta salata sfiziosissima e perfetta come accompagnamento di una grigliata di carne, ma anche come goloso piatto unico da far trovare pronto, per esempio, al ritorno dalla spiaggia 🙂

torta_melanzane_fetta

In questo caso, la già fantastica brisèe all’olio extravergine d’oliva diventa ancora più stuzzicante grazie alla presenza delle arachidi.
Le melanzane, invece, si accompagnano perfettamente al profumo della mentuccia.

Insomma, ora non vi resta che provare entrambe le torte salate, questa e quella ai peperoni, e farmi sapere quale è la vostra preferita! 🙂

Ingredienti per una teglia da 28 cm di diametro

Brisèe

  • 300 g di farina
  • 70 g di arachidi
  • 100 g di acqua
  • 100 g di olio extravergine d’oliva

Farcitura

  • 200 g di ricotta
  • 200 g di scamorza
  • 20 g di parmigiano grattugiato
  • 100 g di mozzarella di bufala
  • 2 melanzane
  • olio extravergine d’oliva, 1 spicchio d’aglio e sale q.b.
  • una quindicina di foglioline di mentuccia
  • 4-5 pomodorini

Ho tritato le arachidi insieme alla farina, non troppo finemente per mantenere una consistenza grossolana.
Ho aggiunto acqua e olio e ho mescolato con una forchetta fino al totale assorbimento dei liquidi, impastando poi a mano per rendere omogenea la pasta, e ho messo a riposare in frigorifero per circa un’ora.

Nel frattempo, ho tagliato le melanzane a dadini e le ho messe a cuocere in una padella dove avevo fatto imbiondire uno spicchio d’aglio in olio. Le ho salate e portate a cottura.
Ho mescolato la ricotta con il parmigiano, quindi ho prelevato parte delle melanzane cotte e le ho tritate insieme alla ricotta e alla mentuccia (questo passaggio non è necessario, ma a me piace l’effetto di maggior omogeneità della farcitura).

Ho quindi steso col mattarello la brisèe e con essa ho foderato lo stampo (se non antiaderente, è meglio ungerlo). Ho fatto uno strato con la scamorza, poi con la crema di ricotta e melanzane, infine con le restanti melanzane a cubetti e la mozzarella.
Per completare e dare un po’ di colore ho messo anche qualche dadino di pomodoro.

torta_melanzane

Teglia Icont

Ho ripiegato i bordi della brisèe e ho infornato a 200-220° per circa 45 minuti.

Pin It
10 Giu

Biscotti “crepati” al cacao

Vi ho già detto che per il Battesimo della mia piccola (si fa per dire) Angelica, ho chiesto alle mie colleghe bogger delle nuove idee. Ecco, questi biscotti sono una di quelle, in questo caso segnalatami da Il Piatto Giusto.

crinkle

Sono biscotti al cacao dal cuore morbido, semplici ma dall’aspetto molto invitante per le crepe che ne ornano la superficie.

Rispetto alla ricetta originale ho solo dimezzato la quantità di cacao, più che altro perchè l’avevo finito, ma anche perchè mi sono resa conto che colore e aroma erano sufficientemente cioccolatosi ormai 🙂

Ingredienti:

  • 180 gr di farina
  • 150 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 60 gr di burro molto morbido
  • 30 gr di cacao amaro
  • un pizzico di sale
  • 1/2 bustina di lievito x dolci
  • zucchero a velo q.b.

Ho montato il burro morbido con lo zucchero, il pizzico di sale e le uova con le fruste elettriche.
Ho aggiunto la farina, il cacao e il lievito e ho amalgamato con una spatola, quindi ho messo la ciotola in frigorifero coperta per circa un’ora.

Trascorso il tempo di riposo, ho formato con l’impasto delle piccole palline rotolandole poi nello zucchero a velo fino a ricoprirle interamente e le ho posizionate su una teglia ricoperta da carta forno distanziandole (in cottura aumenteranno molto di volume).

Ho cotto infine a 180° per 10 minuti, togliendoli dal forno ancora un po’ morbidi.

crinkle2

Pin It
21 Mar

Soffici biscottini farciti

Dopo il post sull’allestimento “scenico” del Minion Party, non potevo non pubblicare almeno un post goloso su uno dei dolcetti serviti al buffet 🙂

IMG_1087 []

Piatto Poloplast

Questi biscottini sono famosissimi, non ho inventato nulla, ma solo provato una nuova farcitura,  sono molto versatili e hanno la caratteristica di diventare sofficissimi come nuvolette, quasi un tutt’uno con la crema (un misto di pasticcera e Nocciolata Rigoni d’Asiago)… perfetti quindi per i piccoli ma sinceramente anche gli adulti non li disprezzano assolutamente, soprattutto con quel tocco goloso donato dal cocco che li ricopre 🙂

Ingredienti per 44 biscottini farciti:

  • 1 bicchiere di crema pasticcera (io l’ho prelevata da quella preparata per la torta di compleanno)
  • mezzo bicchiere di crema di nocciole al cacao
  • un pacco di Pavesini (88 biscotti)
  • un bicchiere di farina di cocco
  • mezzo bicchiere di latte

Mescolate tra loro le due creme, quindi spalmate con la farcitura ottenuta la metà dei biscotti a cui sovrapporrete la restante metà.

Mettete il latte in una ciotola, quindi intingete in esso ogni biscottino farcito molto velocemente per non renderlo troppo molle.

In un’altra ciotola mettete il cocco e rotolatevi dentro i biscottini bagnati, così da ricoprirli completamente.

Sistemate tutti i biscotti in un vassoio senza sovrapporli, quindi fateli riposare in frigorifero per qualche ora (anche dalla sera prima). Diventeranno sofficissimi 🙂

Si conservano perfettamente per almeno tre giorni in frigorifero.

Pin It
31 Dic

Bicchierino di lenticchie e crema di zucca

Un’idea per un’entrèe leggera ma gustosa per il Cenone di San Silvestro o il pranzo del primo gennaio, sono questi simpatici bicchierini di crema di zucca e lenticchie.

Veloci da fare, ma carini e sicuramente invitanti, da presentare con gli ingredienti stratificati oppure anche in un’unica zuppetta colorata.

La zucca è aromatizzata con il rosmarino, mentre le lenticchie hanno un tocco di freschezza grazie a una spolverata di zenzero.

bicchierini2

Bicchierino Poloplast

Ingredienti per 4 piccoli bicchierini:

  • 150 g di lenticchie (pesate cotte)
  • 250 g di zucca (pesata cotta)
  • olio extravergine d’oliva, sale q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 scalogno
  • mezzo bicchiere di latte
  • 20 g di parmigiano grattugiato
  • una grattugiata di zenzero fresco
  • un rametto di rosmarino

Ho sciacquato sotto l’acqua corrente le lenticchie secche, quindi le ho ricoperte con abbondante acqua fredda e le ho fatte cuocere per circa 30 minuti dalla comparsa del bollore, quindi le ho scolate e ripassate in una padella dove avevo fatto soffriggere brevemente uno scalogno tritato in olio extravergine d’oliva, le ho salate e le ho lasciate insaporire insieme a una grattugiata di zenzero fresco.

Ho fatto imbiondire uno spicchio d’aglio in una padella con olio extravergine d’oliva, quindi ho aggiunto la zucca tagliata a dadini, insieme al rosmarino, un pizzico di sale e ad una spolverata di pepe nero, portando a cottura.
Una volta cotta, ho tritato la zucca col frullatore ad immersione insieme al latte e al parmigiano, lasciando restringere un po’ a fiamma bassa per ottenere una crema.

Pronte le lenticchie e la zucca, ho composto i bicchierini mettendo un po’ di crema sul fondo, uno strato di lenticchie e ancora della crema.

Ottimi serviti tiepidi.

bicchierini

Bicchierino Poloplast

Buon 2014 a tutti i miei lettori!!

Pin It
17 Dic

Zuccotto salato

La mia torta di tramezzini è ormai richiestissima e ad ogni occasione mi chiedono di rifarla…. una impasta, sfoglia, crea, abbina, inventa, lievita e poi tutti si accontentano di semplicissimi tramezzini!!!
Tzè…

Sabato scorso però, per un invito a cena, ho voluto almeno cambiarne un po’ la forma! E così l’ho trasformata in uno zuccotto, che, forse, è ancora più semplice da fare perchè non richiede molto impegno nella finitura. zuccotto2

Quindi vi ripubblico la ricetta, anche se la farcitura è simile alla precedente (sempre crema di mortadella e crema di speck, che sono amatissime) con due varianti: invece della crema di melanzane (ormai decisamente fuori stagione) ho utilizzato su uno strato insalata russa e su un altro strato una crema di peperoni sott’olio.

In questa versione trovo questo piatto davvero adatto alla tavola delle feste da servire per l’aperitivo o ad un buffet.

Ingredienti:

  • 7-8 fette di pane al latte per tramezzini lunghe
  • 200 g di insalata russa

Crema di mortadella

  • 200 g di mortadella
  • 100 g di formaggio spalmabile
  • 20 g di parmigiano
  • 1 cucchiaio di maionese

Crema di speck

  • 200 g di speck
  • 100 g di formaggio spalmabile
  • 20 g di parmigiano
  • 2 cucchiai di maionese

Crema di peperoni

  • 150 g di peperoni sott’olio
  • 100 g di formaggio spalmabile

Per decorare

  • Foglioline di valeriana oppure pomodorini
  • 1 peperone rosso e 1 giallo (o verde)

Ho preparato le creme tritando prima la mortadella con parmigiano, formaggio spalmabile e maionese, a parte lo speck con parmigiano, formaggio e maionese, infine i peperoni (ben sgocciolati) con il formaggio.

Pronte le tre creme, ho steso 3 fette di pane col mattarello per renderle più elastiche e sottili, così da modellarle meglio e far prendere loro la forma della ciotola.

Con esse ho rivestito interamente una ciotola dai bordi alti, facendo attenzione a non lasciare spazi vuoti, che avevo precedentemente rivestito con la pellicola trasparente.

zuccotto

Sul fondo ho fatto uno strato con l’insalata russa, quindi ho ricoperto con un quadrato di pane (questo potete anche non appiattirlo col mattarello) e dei ritagli per coprire gli spazi vuoti.
Ho quindi fatto uno strato di crema di mortadella, coperto con altro pane, uno strato di crema speck, ancora il pane, e infine la crema di peperoni.

Ho ricoperto tutto con il pane e coperto bene con la pellicola, quindi ho messo in frigorifero, dove deve restare un minimo di 4-5 ore.

Prima di servire, ho capovolto la ciotola e sformato lo zuccotto direttamente sul piatto di portata, quindi l’ho guarnito con pomodorini (o foglioline di valeriana nella versione regalata) e stelline ricavate con un tagliabiscotti da peperoni crudi.
Per incollarle al pane le ho leggermente spalmate con il formaggio cremoso.

Pin It
16 Dic

Torta rustica di brisèe ai pistacchi con zucca e zucchine

La brisèe ai pistacchi è la mia scoperta più recente in tema di basi per torte rustiche (scoperta grazie a Vale) e, se ricordate, l’ho usata per una sfiziosissima torta a base di mortadella.

torta_zucca2

In quell’occasione me ne era avanzata un pochino e l’avevo surgelata cruda, in attesa dell’ispirazione per una nuova farcitura.
Ed ecco quindi una nuova versione di quello che può essere un antipasto, un rustico da servire ad un buffet o anche un piatto unico, davvero molto golosa 🙂

torta_zucca

Teglia Icont

Ingredienti:

  • 250 g di brisèe ai pistacchi (qui la ricetta, ne basta circa metà dose)
  • 250 g di zucca
  • 1 zucchina
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale, olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 uovo
  • 100 g di formaggio spalmabile
  • 50 g di speck
  • 120 g di scamorza affumicata
  • una manciata di pistacchi

Ho fatto scongelare la brisèe, quindi ho tagliato a dadini la zucca e a rondelle la zucchina. Ho fatto imbiondire lo spicchio d’aglio in una padella antiaderente con olio extravergine, ho aggiunto i due ortaggi, ho salato e ho lasciato cuocere per circa 10 minuti.

Ho sbattuto in una ciotola l’uovo insieme al formaggio spalmabile, ho poi aggiunto lo speck tritato grossolanamente col coltello e i dadini di scamorza affumicata.

Ho steso la pasta brisèe e con essa ho foderato fondo e bordi di una teglia tonda (non l’ho imburrata visto il gran contenuto di burro della pasta), ho quindi messo sul fondo la zucca e la zucchina (eliminando l’aglio), quindi ho ricoperto tutto con la crema a base di uovo.

Ho finito la torta con dei pistacchi tritati col coltello, quindi ho infornato a 200-220° per circa 30-40 minuti.

torta_zucca_fetta

Pin It
21 Nov

Sformato di pane farcito

Vi ricordate la fantastica torta di tramezzini alle tre mousse proposta qualche tempo fa?

L’ho realizzata di nuovo due domeniche fa, perchè sono venute a trovarmi delle carissime amiche per il mio compleanno, anticipandosi di un giorno, per fortuna, visto che il giorno dopo sono stata piuttosto impegnata a partorire… 😀

Avevo quindi parecchi ritagli di pane al latte da consumare, conservati in busta chiusa in frigorifero, e ieri ho avuto la giusta ispirazione per farli fuori… il risultato è stato questofavoloso sformato, molto goloso grazie alla farcitura a base di formaggi, mortadella e pomodori.

sformato

Naturalmente io ho utilizzato quel che avevo in frigorifero, ma voi potete usare questa tecnica per creare uno sformato farcito con quello che preferite… verdure, salumi, formaggi.

L’effetto è anche bello a vedersi, anche se non si direbbe dalle mie pessime foto, nonostante, come vi dicevo, io abbia usato piccoli ritagli di pane e non fette intere: essi si salderanno perfettamente grazie al latte e all’uovo usati per bagnarli.

Ingredienti per uno stampo da plumcake:

  • 270 g di pane al latte per tramezzini (ma anche pancarrè)
  • 120 g di mortadella (pezzo intero o fette)
  • 60 g di stracchino
  • 120 g di provola
  • 2 uova
  • un bicchiere di latte (io ho usato uno di plastica)
  • circa 20 pomodorini
  • 25 g di grana padano

sformato2

Sbattete le uova insieme al latte, quindi incorporate mescolando anche il grana.

Mettete le fette o i ritagli di pane in ammollo in questo composto e nel frattempo foderate lo stampo da plumcake con della carta da forno.

Fate quindi un primo strato di pane, ricoprendo perfettamente il fondo dello stampo e anche tutti i bordi, facendo attenzione a non lasciare buchi, così che la farcitura non fuoriesca in cottura.

A questo punto, spalmate il fondo con la metà dello stracchino e posizionate sul fondo i pomodorini tagliati a metà, mettendo sopra la provola tagliata a fettine e la mortadella a cubetti (o a fette).
Fate un secondo strato di pane imbevuto di uovo e latte, quindi un ulteriore strato di tutti gli ingredienti e chiudete con il pane rimasto, sigillando con le mani i bordi.

Infornate a 200° per circa 20 minuti o finchè non risulta ben dorata.

Pin It
03 Set

Cestini di speck con fichi

Era un po’ di tempo che volevo rifare questi golosi cestini di pancetta ripieni, ma li vedevo più adatti a un clima più fresco per cui restavano sospesi tra le cose da fare.

In quesi giorni però l’ispirazione… volevo usare i fichi in qualche finger food e, pensando a qualche variazione sul classico abbinamento “prosciutto e fichi” sono venuti fuori questi sfizi.

cestini_speck_fichi2

Vassoietto Poloplast

Invece del prosciutto crudo, che dopo la cottura diventa poco gustoso e molto salato, ho utilizzato dello speck che invece viene valorizzato dal passaggio in forno, che lo rende croccante.
Il resto degli ingredienti (solo 2: pane per tramezzini e fichi) sono davvero minimali ma danno vita a un bel boccone equilibrato e delicato.

Unica avvertenza per gustarli al meglio: sono davvero perfetti quando sono tiepidi, perdono un pochino da freddi. Vi consiglio quindi, se intendete servirli a un buffet, di prepararli in anticipo e cuocerli in forno, quindi di riscaldarli per pochissimo prima di portarli in tavola.

E devo dire che li abbiamo mangiati anche il giorno dopo (conservati in frigo e riscaldati al momento) e si sono mantenuti buonissimi.

cestini_speck_fichi

Ingredienti per 12 cestini:

  • 4 fette di pane per tramezzini lungo al latte
  • 12 fichi
  • 12 fettine di speck

Per questa preparazione occorrono gli stampini per muffin (io ho usato la classica teglia, in silicone).
Occorre arrotolare lo speck in modo da ricoprire i bordi degli stampini, senza prestare particolare attenzione al fondo.

Stendere quindi col mattarello le fette di pane per tramezzini, così da renderlo più sottile e flessibile. Da ogni fetta ricavate 3 cerchi con l’aiuto di un coppapasta circolare o semplicemente di un bicchiere con diametro più grande del fondo degli stampini.

Il pane va quindi sistemato all’interno di ogni fetta di speck, creando un piccolo contenitore concavo che accoglierà il fico. Fate attenzione a non spostare lo speck dai bordi.

A questo punto occorre infornare a circa 200-220° per circa 5-10 minuti, ma controllate attentamente che i cestini diventino solo un po’ croccanti senza bruciare o diventare duri.

Nel frattempo i fichi vanno sbucciati e su ognuno di essi ho praticato una croce per aprirli un po’. Vanno quindi posizionati ognuno in un cestino di speck e pane, una volta pronti.
Al momento di servire, ripassate quindi in forno ben caldo i vostri sfiziosi antipasti (ancora per circa 5 minuti) e portate subito in tavola.

Veloce, facilissimo e d’effetto!

Pin It