29 mar

Impasto pizza con solo farina 00

Questo impasto per la pizza prevede solo l’uso di farina 00.

Ingredienti (per 2 persone):

  • 250 gr di farina 00
  • 60 gr di pasta madre
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Impastate la farina con la pasta madre e dell’acqua calda (quanta ne basta per ottenere un impasto non appiccicoso, elastico e liscio). Aggiungete anche un cucchiaio di olio e un po’ di sale.

Io faccio quest’impasto la sera prima (o la mattina stessa), poi lo metto in una ciotola con i bordi alti, incido sopra una croce con un coltello e copro con un tovagliolo. Sopra al tovagliolo metto una coperta per tenere bene in caldo e permettere una buona lievitazione.

29 mar

Impasto pizza con farina 00, manitoba e semola rimacinata

Visto che ho già postato un paio di ricette di pizza con la pasta madre, voglio inserire anche le dosi e il procedimento del solo impasto nella categoria “pasta madre” così sono più facilmente rintracciabili.

A mano a mano che proseguo con i tentativi e gli aggiustamenti vari aggiornerò i post.

Ingredienti (per 2 persone):

  • 100 gr di farina 00
  • 60 gr di farina di semola di grano duro rimacinata
  • 90 gr di farina manitoba
  • 60 gr di pasta madre
  • olio, sale

L’impasto può essere preparato la mattina per la sera oppure la sera prima.
Si utilizzano le tre farine, la pasta madre, un po’ d’olio e sale e l’acqua tiepida necessaria ad ottenere una massa omogenea ed elastica. Coprire con un tovagliolo e una coperta e lasciare a lievitare lontano da correnti d’aria.

 

01 mar

La mia pasta madre…

Dopo quasi quattro mesi di convivenza, finalmente vi presento questa gradita ospite!

Grazie al dono della mia collega Isabella che a sua volta l’ha ricevuta da Roberta che a sua volta l’ha ricevuta da un fornaio (toscano? non ricordo più…) ho anch’io la mia preziosa pasta madre!!

Non ho mai provato a farla direttamente io, certa che avrei miseramente fallito, ma ora curo questa “madre” adottiva con tutte le mie attenzioni.
Per fortuna si è rivelata piuttosto resistente e, nonostante in alcuni casi cause di forza maggiore mi abbiano allontanato da lei anche per 20 giorni, senza possibilità di rinfrescarla, si è ripresa meravigliosamente.

La metto in frigo quando non ho voglia o non posso rinfrescarla ogni 3-4 giorni, la tolgo quando so di poterle dedicare più tempo.

IMG_1305.gif

La tenevo in una ciotola un po’ scomoda coperta da una pellicola trasparente e da un tovagliolo, ma finalmente ho trovato un bel barattolo largo con coperchio che mi pare l’ideale.

Prima o poi vi posterò anche qualche prodotto ottenuto con questo lievito!