20 Mag

Lasagne al profumo d’estate

E’ un primo piatto ideale per questo periodo dell’anno (certo, se piovesse di meno…) perchè ci dà tutto il piacere della pasta al forno, ma restando molto più leggera di una classica lasagna al ragù.

Potete benissimo comporre il piatto il giorno prima, lasciando solo il passaggio in forno per l’ultimo minuto. Per cui è un piatto comodo da preparare anche per cene con amici.

Ingredienti (per circa 6 persone):

Per la pasta:

  • 250 gr di semola rimacinata di grano duro
  • 2 uova
  • una presa di sale
  • un cucchiaio di olio

Per la farcitura:

  • 4 melanzane
  • 300 g di provola affumicata o scamorza
  • 125 ml di panna da cucina
  • parmigiano grattugiato
  • pomodorini (circa una trentina)
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • basilico

Iniziamo dalle melanzane, che ci mettono un po’ a cuocere. In una padella alta mettete a rosolare l’aglio con un filo d’olio. Quando è bello dorato, toglietelo e mettete nella padella le melanzane tagliate a dadini piccoli salando il tutto. Mettete la fiamma bassa e lasciate cuocere. Quando le melanzane iniziano ad ammorbidirsi, io le lascio sfumare anche in un po’ di vino bianco, che dona un bel profumo.

MelanzaneUna volta avviata la cottura delle melanzane, potete iniziare a preparare la pasta delle lasagne: sistemate la semola a fontana su una spianatoia e al centro mettete le uova, l’olio e il sale. A questo punto impastate fino ad ottenere una pasta liscia e iniziate a creare le sfoglie con la macchina per tirare la pasta, riducendo sempre più lo spessore, fino ad arrivare a quello più sottile.
Stendete la pasta su uno stendipasta (o qualcosa di simile) per farla asciugare un po’, facendo attenzione a non far toccare le sfoglie tra di loro, altrimenti si appiccicano e si rovinano.

Una volta terminata anche la cottura delle melanzane, componiamo in una bella teglia la nostra lasagna: direttamente sulla teglia, versate un un paio di cucchiai di panna da cucina e sopra posizionate il primo strato di sfoglia. A questo punto mettete sulla pasta le melanzane, ricoprendo tutto il primo strato, qualche fetta di provola, un po’ di pomodorini tagliati a pezzetti, basilico tritato e ancora un pochino di panna. Fate almeno un altro strato allo stesso modo (lasagna, melanzane, provola, pomodorini e panna) e coprite con uno strato di pasta.
L’ultimo strato lo ricopro con un paio di belle foglie di basilico fresco, una spolverata di parmigiano e sempre un pochino di panna.

Tenete presente che la panna che uso per tutta la lasagna è non più di metà di una classica scatoletta da 250 ml. Non mi sembra necessario eccedere, perchè le melanzane restano comunque umide e la provola sciogliendosi fa il resto.

Per quanto riguarda la pasta delle lasagne, non la sbollento prima, visto che è freschissima e il risultato, in effetti, è perfetto: non troppo molle, nè assolutamente cruda.

Se dovete mangiarla il giorno dopo, conservatela in frigo. Comunque, prima di servirla, va naturalmente passata al forno per una mezz’ora/ tre quarti d’ora a temperatura abbastanza alta.
Durante la permanenza in forno, tenetela coperta con un foglio di alluminio, così da non farla seccare.

Sentirete che profumo di basilico e melanzane!

8 thoughts on “Lasagne al profumo d’estate

  1. ciao Paola, eccom qui a partecipare subito al tuo giveaway con infinito piacere…in un altro contest al quale ho partecipato ho scritto che se potessi scegliere una ricetta sarei sicuramente una lasagna e ho postato la mia versione classica, perciò ora dal tuo elenco scelgo la tua versione ‘estiva’ con melanzane e provola che io adoro entrambi…
    grazie e buona giornata!
    un abbraccio
    dida

  2. Pingback: Nastro di Raso » Blog Archive » Lasagna estiva con melanzane e pomodorini

  3. I must say, as a great deal as I enjoyed reading what you had to say, I couldnt aid but lose interest after a whilst. Its as in the event you had a amazing grasp on the topic matter, but you forgot to consist of your readers. Maybe you should consider this from far much more than one angle. Or possibly you shouldnt generalise so considerably. Its much better if you consider what other people may possibly have to say rather of just going for a gut reaction towards the topic. Consider adjusting your own believed process and giving other people who might read this the benefit of the doubt.

  4. Write more, thats all I’ve to say. Literally, it seems as though you relied on the video to make your point. You definitely know what youre talking about, why throw away your intelligence on just posting videos to your site when you can be giving us something enlightening to read?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *