24 Mag

Lo yahni ci porta in Bulgaria!

Dopo quasi un anno e mezzo dalla mia adesione a questo tour culinario virtuale ideato dalla Trattoria Muvara, finalmente è il mio turno di ospitare una nazione della Comunità Europea, per l’esattezza la Bulgaria.

sofia

Cattedrale di Aleksandăr Nevski, Sofia

Questo territorio, che si estende nella parte orientale della penisola balcanica, ha vissuto una storia piuttosto travagliata passando sotto il dominio dei traci, greci, romani, bizantini, ottomani…

Queste vicessitudini la portano ad ospitare sul suo territorio un mix di etnie con due importanti minoranze, quella dei turchi e dei Rom, affiancate da altre comunità minori: russi, armeni, rumeni, greci, tatari ed ebrei.

Curiosa è l’usanza del popolo bulgaro di scuotere la testa per dire si e fare un cenno del capo per dire no… immaginate che confusione! 🙂

In ambito gastronomico, la Bulgaria è famosa per il suo yogurt unico: il batterio utilizzato per prepararlo, lactobacillus bulgaricus, si trova esclusivamente nell’aria nazionale e ci sono addirittura alcuni Paesi che lo importano.

Il piatto che invece ho dovuto conoscere e preparare per questa tappa dell’Abbecedario culinario della Comunità Europea è lo Yahni.

yahni2

Non nego di aver avuto qualche difficoltà a capire cosa fosse in realtà, ma dopo tante ricerche ho potuto verificare che si tratta di una sorta di stufato che può essere realizzato con carne, pesce oppure sole verdure. Ci sono ingredienti ricorrenti, salsa di pomodoro, patate, cipolle… ma poi ne esistono infinite varianti.

In realtà questa ricetta è tipica di tutta la zona balcanica (Grecia, Pakistan, Turchia), e il suo nome, che deriva dal persiano yakhni, varia leggermente da Nazione a Nazione (yahniya, yakhni).

yahni_alto

Io ho scelto di prepararne una versione con il pollo, non troppo pesante, per adeguarsi al clima ormai piuttosto caldo.

In fin dei conti, quindi, questo piatto è un pollo con patate “in umido”, molto vicino alla nostra cucina tradizionale. Ed è stato anche molto apprezzato dalla mia piccolina di 6 mesi… eh si, è già arrivata l’ora di iniziare a svezzarla e, diversamente da Gabriele, stavolta abbiamo intrapreso la strada dell’autosvezzamento, anche se con un po’ di cautela da parte mia (ho un’ansia pazzesca per la paura che soffochI!).
Per chi non lo sapesse, l’autosvezzamento (che naturalmente non può essere precoce, ma rispettare i giusti tempi e quindi non prima dei 6 mesi) è un’alimentazione complementare  a richiesta: i bimbi decidono autonomamente cosa assaggiare dei cibi messi a tavola per tutta la famiglia e si dice addio alle odiate pappe!! Non ci sono più tabelle da rispettare per l’introduzione degli alimenti o cibi da preparare a parte 🙂
Per ora sta andando alla grande! E oggi, la mia Angelica si è spazzolata un bel piattino di questo yahni! 😀

Ingredienti per 3 porzioni:

  • 500 g di petto di pollo intero
  • 2 patate medie
  • 400 g di polpa di pomodoro
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • sale, paprika (dolce per me) e pepe q.b.
  • peperoncino (io non l’ho usato però)

Ho tritato la cipolla e l’ho messa in una padella ad imbiondire insieme allo spicchio d’aglio.

Ho aggiunto il petto di pollo tagliato a pezzi e le patate in pezzi più o meno delle stesse dimensioni.
Dopo aver fatto rosolare un paio di minuti, ho aggiunto la polpa di pomodoro insieme a un bicchiere di acqua, ho salato, pepato e aggiunto un po’ di paprika.
Ho quindi lasciato sobollire finchè il sugo non si è ristretto.

E ora tocca a voi!!

Quale ricetta bulgara volete sperimentare?? Fatemele avere tutte e raccoglierò i vostri link per il nostro abbecedario culinario della Comunità Europea!

yahni

Per partecipare potete pubblicare sul vostro blog una ricetta della Bulgaria (ad eccezione di quella da me postata) entro il 15 giugno 2014, facendo riferimento e linkando l’Abbecedario Culinario della Comunità Europea e il mio blog
Se volete, esponete il banner del progetto, lasciando il link della vostra ricetta in un commento a questo post e io raccoglierò tutti i vostri contributi.

ABC_CEEcco le vostre ricette:

Pin It

Potrebbe interessarti anche:

38 thoughts on “Lo yahni ci porta in Bulgaria!

  1. Ciao Paola, siamo arrivati in Bulgaria accolti da questa ricettina niente male. Ora tocca a noi darti i nostri contributi, ci vedremo presto quindi anche se non saranno tutti piatti adatti alla tua piccola 😉 Buona settimana da Resy

  2. Ciao Paola! Eccoci in Bulgaria, penultima tappa del viaggio europeo, grazie per questa presentazione! Vado ad esplorare le cucine bulgare e torno con una ricetta! Buona giornata e a presto! 🙂

  3. Bellissimo post anche per la Bulgaria! Grazie per aver aspetatto un anno e mezzo per questo momento 🙂
    Ora aspettiamo le ricette!!!
    Aiu’

  4. ciao Paola ne è passato di tempo è vero ma vorrei ritornare indietro e rifare tutti i paesi daccapo, è stato un bellissimo viaggio, cercherò di portare il mio contributo…un caro saluto

  5. Hello! I know this is kinda off topic nevertheless I’d figured I’d ask.

    Would you be interested in trading links or maybe guest writing a blog post or vice-versa?
    My blog addresses a lot of the same subjects as yours and
    I think we could greatly benefit from each other. If you’re
    interested feel free to send me an email. I look forward to hearing from
    you! Great blog by the way!

  6. Ciao ..che post interessante, bellissimo essere in Bulgaria, tornerò a breve con qualche ricetta!
    ciao e piacere di conoscerti!
    elena

  7. Pingback: Brami -Baked vegetable medley (it) | briggishome

  8. Ciao Paola, anch’io ho aspettato un anno e mezzo arrivare in Bulgaria!
    E’ un paese che vorrei visitare, perché c’è una valle molto molto speciale…oltre le coste bellissime del Mar Nero naturalmente.
    Fra poco torno da te e ti racconto..
    baciussss

  9. Pingback: Maslenki | Un Uomo dal Bagno alla Cucina

  10. Pingback: Tarator…e tataratattatà sono arrivata anche in Bulgaria!!!!! | Torte e Dintorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *