20 nov

Tartufini Rainbow Dash alla crema di nocciole

I tartufini colorati non possono mai mancare alle nostre feste! I miei figli ne vanno matti e non posso che assecondarli, anche perchè ci vuole un attimo a farli e soprattutto possono aiutarmi loro :-)

Ecco la versione scelta per il My Little Pony Party di Angelica (3 anni), naturalmente decorati con confettini dai mille colori per richiamare il tema dell’arcobaleno!

IMG_9701

Ingredienti (per circa 30 pezzi):

  • 400 g di biscotti (tipo frollini)
  • 140 g di mascarpone
  • 140 g di crema di nocciole bianca

Tritare finemente i biscotti e mescolarli con mascarpone e crema di nocciole, fino ad ottenere un impasto omogeneo e modellabile.

Create delle palline della grandezza di una noce e poi fatele rotolare su un piatto con i confettini colorati, fino a ricoprirli interamente e ad ottenere un effetto arcobaleno :-)
Fate riposare almeno un paio d’ore in frigorifero.

Se non consumati in giornata possono essere conservati in frigorifero un paio di giorni, oppure congelati.

19 nov

Rainbow Dash Rolls (Rotolo arcobaleno)

Finalmente (la mia bimba non vedeva l’ora giusto da questa estate…) abbiamo festeggiato i 3 anni di Angelica!

Tema deciso da mesi: My Little Pony, che io, un po’ vintage (o anzianotta, mah…) mi ostino a chiamare Mini Pony e lei, che mi viene dietro, Pini Pony.

Naturalmente il pony preferito da Angelica non può che essere Rainbow Dash, azzurro e con coda e criniera arcobaleno. E così, proprio l’arcobaleno è stato il tema portante di tutte le decorazioni: sala, buffet, banner, dolcetti, regali… e chi più ne ha più ne metta!

E il giorno del suo compleanno (che è lo stesso del mio, ndr) è stata premiata con un meraviglioso doppio arcobaleno dai colori vivaci come non ne vedevo da anni! E’ stata felicissima, più che se fosse stata una giornata di sole… :-)

Pian piano vi posterò qualche ricettina del buffet, ma iniziamo da questi simpatici rotolini arcobaleno alla crema di latte!

IMG_9679

Ingredienti per due rotoli:

  • 6 uova
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di farina
  • coloranti alimentari (rosso, verde, rosa, blu, giallo)

Crema di latte (dal blog Kika Kitchen)

  • 400 ml di latte
  • 70 g di zucchero
  • 50 g di amido di mais (o fecola di patate)
  • 1 cucchiaino di miele
  • vaniglia in polvere o essenza di vaniglia
  • scorza di 1 limone

Montiamo gli albumi a neve. A parte montiamo invece i tuorli con lo zucchero per alcuni minuti, quindi uniamo la farina e continuiamo ad amalgamare.

Dividiamo ora l’impasto con i tuorli in 5 ciotoline (in parti il più possibile uguali) e aggiungiamo i coloranti per creare i diversi colori che comporranno il nostro rotolo.
I coloranti vanno aggiunti una goccia alla volta e ben mescolati per non rischiare di ottenere colori troppo scuri che poi non potranno essere recuperati.

Una volta ottenuta la nostra “tavolozza”, possiamo aggiungere anche gli albumi montati. E’ consigliabile non farlo prima perchè si smonterebbero troppo nel mescolare i coloranti.
Dividete quindi anche gli albumi 5 in parti uguali e aggiungeteli delicatamente, mescolando, in ogni ciotola.

A questo punto, su una teglia rettangolare o quadrata ricoperta da carta da forno, stendete delle strisce di impasto, alternando i vari colori.
Potete stendere l’impasto a cucchiaiate e spalmarlo col fondo del cucchiaio oppure usare una sacca da pasticcere. Se le strisce saranno oblique l’effetto dell’arcobaleno sarà presente anche nei rotolini tagliati e non solo nel rotolo intero.

Infornate a 180° per circa 15-20 minuti, facendo molta attenzione a non cuocere troppo il dolce. Non appena inizia a colorirsi in superficie, fate la prova con lo stuzzicadenti e togliete dal forno, eliminando la teglia calda e lasciando il dolce sulla carta forno, spolverizzando la superficie con zucchero semolato e coprendo con pellicola trasparente. Questo manterrà il dolce morbido e tratterrà l’umidità al suo interno, permettendo di arrotolarlo senza romperlo.
Quando sarà freddo ed eliminerete carta e pellicola, un sottilissimo strato di dolce verrà via lasciando il dolce di un colore molto brillante.

Mentre il dolce cuoce potete preparare la crema al latte: scaldate il latte insieme alla vaniglia in polvere (o essenza o bacca) e alla scorza del limone, tagliata in strisce senza parte bianca.
Mescolare la fecola e lo zucchero in una ciotola, quindi aggiungere il latte a filo (dopo aver eliminato le scorze di limone), poco per volta, mescolando.
Rimettere quindi sul fuoco e far addensare.

Lasciate raffreddare la crema e poi spalmatene uno strato sul dolce (attenzione a spalmarla sul lato coi colori meno vivaci (quello che era a contatto con la teglia).
Quindi arrotolate con grande delicatezza aiutandovi con la carta da forno o la pellicola e infine richiudetelo saldamente nella pellicola per lasciare che prenda la forma.
Ponete in frigorifero per qualche ora e poi sarà pronto per essere affettato e servito :-)

02 mag

Torta di compleanno: Gekko di PJ Masks!

Come anticipato nel mio ultimo post, quest’anno abbiamo festeggiato i 6 anni di Gabriele insieme ai simpaticissimi PJ Masks :-)

torta

Il preferito tra i 3 piccoli supereroi in pigiama è Gekko, quindi la torta non poteva che rappresentare questo personaggio dal gran faccione verde.
Ormai sapete che le mie torte devono essere semplici da realizzare e col sapore di dolce fatto in casa e così riesco a ottenere un dolce di sicuro gradimento per grandi e piccoli ospiti e che conquisti per il suo aspetto, utilizzando qualche piccolo trucco.

Seguite le poche e semplici istruzioni e anche voi riuscirete a realizzare la vostra torta di compleanno!

Ingredienti per una torta 30×40 cm:

  • 6 uova
  • 500 g di zucchero
  • 500 g di farina
  • 220 g di olio extravergine d’oliva
  • 260 g di succo di limone
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 bustina e mezza di lievito istantaneo per dolci

Per la crema:

  • 1 kg di mascarpone
  • 500 ml di panna fresca
  • 900 g di marmellata di fragole
  • 500 g di fragole fresche (se di stagione)

Per la bagna:

  • il succo di 2 limoni e il succo delle fragole condite
  • 4 cucchiai di zucchero di canna

Per decorare:

  • un pezzo di MMF o PDZ bianca e un pezzo verde (per il MMF servono 10 marshmallow bianche, colorante verde liquido o in gel e zucchero a velo)
  • due smarties marroni
  • 1 rotella di liquirizia
  • un biscottone di pasta frolla per la “cresta di Gekko” (io la preparo con 200 g di farina, 100 di zucchero, 100 di burro e mezzo uovo)
  • Una torta verde così preparata:
    • 250 g di farina
    • 250 g di zucchero
    • 3 uova
    • 110 g di olio
    • 140 g di acqua
    • colorante per dolci verde
    • 1 bustina di lievito per dolci

Due giorni prima va cotta la base per la torta: sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso molto chiaro.
Aggiungete limone e olio e continuate a sbattere per amalgamare.
Inserite infine la farina miscelata col lievito e la scorza di limone grattugiata, mescolando ancora.

Infornate versando l’impasto in una teglia rettangolare ben imburrata e infarinata e cuocete a 180° per circa 45-50 minuti.
Prima di sfornare fate la prova con uno stuzzicadenti: una volta inserito nella torta ne deve uscire perfettamente asciutto.

Preparate anche la torta verde che verrà sbriciolata per realizzare la copertura, esattamente allo stesso modo, solo sostituendo il limone con l’acqua (ma in realtà potete usare ugualmente il limone se volete) e aggiungendo anche qualche goccia di colorante verde, fino ad ottenere il colore desiderato (ma aggiungetene sempre poche gocce per volta o si rischia di ottenere un colore troppo scuro!).
Questa torta va naturalmente cotta in una teglia grande la metà della precedente, non ha importanza quale forma abbia.

Sempre il giorno prima preparate anche il Marshmallow Fondant (oppure usate la vostra pasta di zucchero preferita) che useremo per gli occhi e la copertura del biscotto-cresta.
Ho quindi sciolto al microonde per 30 secondi una manciata di marshmallow bianche (4-5) insieme a qualche goccia di acqua (5-6 gocce) e ho aggiunto zucchero a velo setacciato finchè non ha perso tutta la sua componente appiccicosa. Lavorate prima molto con un cucchiaio e solo alla fine con le mani perchè altrimenti non ve ne libererete mai più.

Ripetete lo stesso procedimento con altre 4-5 marshmallow, ma invece dell’acqua aggiungete qualche goccia di colorante verde (gel o pasta) per dolci. Ottenuto un panetto anche da questo, avvolgete entrambi nella pellicola e fate riposare per qualche ora.

Preparate infine con anticipo anche il biscotto per la cresta: impastate tra loro la farina insieme allo zucchero, l’uovo e il burro a pezzetti. Ottenuto un impasto omogeneo, fatelo riposare per almeno 30 minuti in frigorifero. Stendete infine l’impasto col mattarello (spessore di circa mezzo cm) e realizzate dei biscotti con la forma a doppia gobba. Io li ho tagliati semplicemente con un coltello.
Vi consiglio di realizzarne almeno un paio nel caso ci sia qualche incidente di percorso ;P

Cuocete in forno a 180° fino a doratura.

Il resto della pasta frolla potete usarla per cuocere altri biscottini per la festa oppure congelarla e usarla in un momento più tranquillo.

Il giorno prima della festa, iniziate lavando bene le fragole, eliminando il picciolo e tagliandole a piccoli dadini. Conditele quindi con 2 cucchiai di zucchero di canna e il succo di un limone. Lasciatele riposare mentre preparate la crema: montate la panna fresca ben soda e mescolate con le fruste il mascarpone insieme alla marmellata di fragole, incorporando infine delicatamente la panna.

Preparate anche le briciole di torta verde, tagliando via le parti esterne che avranno assunto un colore più dorato per la cottura (e utilizzandole da mangiare così oppure per fare tartufini, cake pop o altre deliziose ricette), e prelevando invece il “cuore” della torta.
Quest’ultima andrà tritata finemente utilizzando un normale frullatore.

Tagliate il dolce dando la forma della testona di Gekko e poi realizzate 2 strati. Preparate la bagna, spremendo il succo di un limone e mescolandolo con il restante zucchero.
Scolate quindi le fragole dal loro liquido con un colino dai bordi stretti e aggiungete anche quest’ultimo al succo di limone.

Montate ora la torta, spennellando il primo strato di torta con la bagna al limone e ricoprendolo con abbondante crema e fragole.

fragole_pjmasks

Appoggiateci sopra il secondo strato e bagnatelo con generosità, ricoprendo anche quest’ultimo col resto della crema. Anche i bordi esterni andranno completamente ricoperti di crema.

Ora disegnate con uno stuzzicadenti i contorni degli occhi e dell’apertura della maschera per la bocca. Ricoprite tutto il resto della torta con le briciole di torta verde, lasciando vuoto l’interno degli occhi e della parte bassa del viso.

Il giorno della festa rifinite la torta.

Stendete il MMF chiaro col mattarello e date la forma degli occhi. Realizzate anche una forma ovale piuttosto spessa per il nasino.
Con il MMF verde fate invece i cerchi dell’iride, le sopracciglia e la copertura della cresta che potrete “incollare” sul biscotto semplicemente inumidendola leggermente.

Posizionate ogni parte ottenuta sul faccione di Gekko e sistemate sull’iride anche due smarties marroni per ottenere le pupille.

Per quanto riguarda la parte inferiore del viso, potete lasciare visibile semplicemente la crema di copertura del dolce che, essendo rosata, sarà proprio del colore giusto, aggiungendo solo il naso e la bocca, realizzata svolgendo una rotella di liquirizia e tagliandola della misura giusta. Alle due estremità ho aggiunto due piccoli pezzi di liquirizia per completare il sorriso.

Siete in cerca di altre idee? Ecco altre simpatiche torte di compleanno!

Pin It
12 apr

Tartufini alla nutella (in versione PJ Masks!)

Siamo in netto ritardo… quest’anno il compleanno di Gabriele è stato festeggiato 20 giorni dopo, ma una serie di eventi e le festività pasquali non ci hanno consentito di fare altrimenti.

Fortunato lui, che si è rifiutato di ammettere di aver compiuto 6 anni finchè i festeggiamenti con gli amici non si sono conclusi… già inizia a calarsi gli anni!

Il tema della festa è stato quello della serie animata PJ Masks – I superpigiamini, trasmessa su Disney Junior e amata da entrambi i miei figli.
La piccolina ne è talmente appassionata da litigarsi col fratello il ruolo di Gekko, ignorando totalmente Gufetta che potrebbe essere un alterego più calzante.

La festa è riuscita e tutti sono stati contenti, anche grazie a una bellissima giornata di sole che ci ha permesso di giocare all’aperto.

tot

Tra le varie pietanze preparate, non potevano mancare dei tartufini dolci, che mio figlio adora. Quest’anno li ho rivestiti dei colori dei superpigiamini: rossi, verdi e azzurro, così da adattarli in modo semplice al tema della festa.

La ricetta è semplicissima e i bambini possono semplicemente realizzarla anche da soli.

tartufini

Ingredienti per circa 30 tartufini:

  • 150 g di crema alle nocciole
  • 100 g di mascarpone
  • 370 g di biscotti
  • confettini colorati: azzurro, rosso, verde

Sbriciolate finemente i biscotti (va benissimo un normale frullatore), unite il mascarpone e la crema di nocciole e mescolate bene prima con un cucchiaio, quindi con le mani.

Dividete l’impasto in 3 parti più o meno uguali, quindi prelevatene un cucchiaio alla volta (con una quantità pari all’incirca a una noce) e datele una forma di pallina, infine rotolatela in una ciotolina o un piatto in cui avrete precedentemente messo i confettini, dividendoli per colore.

Fate rassodare i tartufini in frigorifero per almeno un paio di ore.
Possono essere preparati anche il giorno prima, oppure congelati, con l’accortezza di farli scongelare a temperatura ambiente.

 

A presto con tutti i post sulla festa! :-)

Pin It
19 nov

Torta farfalla

E così siamo arrivati ai fatidici 2 anni anche per Angelica… i “terrible two”, li chiamano, non che prima dei due sia una passeggiata e che dopo migliori molto… anzi! :-D

Comunque sia, il momento più divertente di ogni compleanno è sempre quello in cui si decide quale torta realizzare, il tema, il gusto, i colori…
Finora questo momento è sempre stato condiviso solo col mio bimbo più grande, Gabriele, che ormai ha 5 anni e mezzo (e pensa al suo prossimo compleanno già da luglio) ma immagino che presto anche la piccolina parteciperà attivamente e farà valere le sue opinioni a proposito!
In questo caso, io ho scelto il tema “farfalla” e Gabriele ne ha deciso il gusto e il colore.
La farcitura è stata quindi a base di crema al mascarpone e marmellata di fragole, talmente golosa che Gabriele ha deciso che anche per il suo compleanno ci sarà la stessa (in realtà, è recidivo… anche lo scorso anno ha scelto gli stessi ingredienti! :-D)

torta_angelica

Se fate questa torta in estate, non potete non aggiungere anche delle fragoline fresche… sarà strepitosa!

Ingredienti per una torta tonda dal diametro di 26 cm

  • 3 uova
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di farina
  • 120 g di olio
  • 120 g di succo di frutta (o succo di limone allungato con acqua)
  • 1 bustina di lievito

Per la crema

  • 600 g di marmellata di fragole
  • 500 g di mascarpone
  • 250 g di panna fresca

Per la bagna

  • succo di 2 limoni
  • mezzo bicchiere di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero

Per la finitura

  • confettini colorati
  • cioccolato fondente

torta_angelica2

Un paio di giorni prima ho preparato la base, che deve essere una torta tonda per realizzare la forma di farfalla.

Ho montato le uova con lo zucchero, quindi ho aggiunto l’olio e il succo, mescolando bene. Per ultimo ho aggiunto la farina miscelata col lievito, amalgamato senza lasciare grumi e infine ho versato nello stampo imburrato e infarinato.

Ho cotto a 180° per circa 45 minuti (appena rassoda, fate la prova con lo stuzzicadenti per verificare la cottura così non seccherà troppo al suo interno).

Il giorno prima della festa ho preparato la crema: ho mescolato il mascarpone con la marmellata di fragole, infine ho aggiunto la panna montata, mescolando molto delicatamente per non smontarla.

Ho tagliato la torta in 3 dischi e poi ho realizzato i tagli per creare la forma a farfalla, come appare nel disegno.

taglio_torta_farfalle

A questo punto ho posizionato nel vassoio di portata i vari pezzi e ho iniziato a farcire abbondantemente con la crema ogni strato di ognuna delle 4 parti della torta, solo dopo aver bagnato generosamente con un pennello ogni parte di torta con il succo di limone (ottenuto mescolando il succo di 2 limoni, con mezzo bicchiere di acqua e 2 cucchiai di zucchero).
Con la restante crema ho ricoperto anche tutta la superficie e tutti i bordi della farfalla.

Ho fatto riposare la torta in frigorifero tutta la notte e la mattina seguente l’ho decorata con i confettini.
Ho disegnato col cioccolato fuso dei semplici disegni sulle ali per avere un po’ di colore in più e poi ho ricoperto tutta la superficie con confettini rosa, i disegni con confettini gialli e verdi e i bordi esterni con i confetti di colore misto.

Per il corpo della farfalla ho usato una semplice cannuccia, ma in realtà si potrebbero facilmente usare dei biscotti lunghi (tipo 3-4 togo in fila).

 

Pin It
12 apr

Big Hero 6 Party

Dopo la ricetta della torta per la festa di Gabriele a tema Big Hero 6, voglio lasciarvi anche dei link e delle idee per la realizzazione della vostra festa col simpatico personaggio di Baymax.

Iniziamo dai banner da appendere al soffitto, sempre d’effetto, che possono essere usati anche per decorare il tavolo della torta.

CAM01335

Di solito li realizzo io, ma stavolta ho stampato quelli “ufficiali” del film perchè erano già molto carini: potete scaricarli qui.
Li ho solo personalizzati aggiungendo, ogni 2 triangolini, uno con il nome di Gabriele e la sua età.

Tra le decorazioni, mia madre con santa pazienza ha realizzato insieme al festeggiato un pupazzo in carta pesta col nostro amato Baymax in versione “base”, senza armatura… fantastico!

IMG_5331v

Per il tavolo del buffet, sono immancabili i miei coni personalizzati (che realizzo con qualunque personaggio o tema) perfetti per contenere patatine e popcorn…
I bimbi li amano molto e fanno sicuramente scenografia :-)
Ecco, i miei coni Big Hero 6 li trovate qui in versione pdf da stampare su cartoncino.
Naturalmente ho cancellato il nome di Gabriele per renderli universali, ma se li volete personalizzati contattatemi :-)

IMG_5314

Inoltre, le bandierine per gli stuzzicadenti da mettere su tramezzini, dolcetti, pizzette, sono sempre carine da vedersi e regalano colore e allegria.
Naturalmente, sono ancora più carine se personalizzate con nome ed età del festeggiato, ma se vi accontentate di quelle generiche, ecco qui il pdf solo da stampare, magari su un cartoncino :-)

IMG_5355

Sempre per il buffet, come lo scorso anno per la festa a tema Minion, ho rivestito delle scatole di cartone che potessero servire da contenitori per cannucce, tovaglioli, bicchieri e piatti.
Due scatole sono rivestite di carta crespa rossa come l’armatura del nostro protagonista e le altre due di carta da pacchi bianca, come il personaggio al “naturale”.

6

Sulla tovaglia rossa a pois bianchi, perfettamente a tema, ho poi personalizzato anche dei semplici bicchieri di carta rossi, a cui ho aggiunto gli occhi di Baymax dietro la maschera della sua armatura.
In questo caso, senza usare stampanti, ho semplicemente ritagliato la mascherina sui fogli adesivi bianchi (in realtà quelli delle etichette adesive) e ho realizzato i due occhi con un pennarello nero.
Più semplice di così…

IMG_5313

Passando ai giochi, ho organizzato una serie di prove per un Superhero Training Camp: il travestimento più veloce, la supervista, il pugno volante, …
Tra questi vi segnalo un gioco davvero divertente, quello del pugno volante, perchè è di facile realizzazione e piacerà sicuramente ai bimbi che potranno colpire col loro super pugno i piatti di plastica (scodelle a dir la verità, ricoperti da uno strato di carta velina (l’unica che si strapperà senza problemi) bianca con i due occhi di Baymax disegnati col pennarello nero.
Dietro la carta velina si nascondevano due piccoli premi: un piccolo album da colorare coi disegni del film e delle figurine.
I piatti saranno incollati con lo schotch biadesivo su un cartone piatto, dentro nascondete i regalini uguali per tutti gli ospiti, quindi rivestite con la carta velina e fissate la carta tutt’intorno con dello schotch normale.
E’ un gioco perfetto per rompere il ghiaccio all’inizio della festa.

CAM01053

Qui potete scaricare il piccolo album da colorare. Ho preso i disegni dal web, ma li ho uniti in modo da diventare un libricino a fisarmonica.

All’inizio della festa ho anche consegnato a ogni bimbo una bustina di carta che potesse contenere i piccoli premi ricevuti durante la festa, a cominciare proprio da quelli ottenuti da questo primo gioco.
Anche la busta, di carta bianca, è stata naturalmente decorata con gli occhi di Baymax.

favor_bag

Un altro gioco personalizzato è stata la pignatta… in questo caso ho trovato su Pinterest la fantastica idea di utilizzare una lanterna cinese tutta bianca a cui ho applicato gli occhi ritagliati dal cartoncino nero.
Ho poi realizzato sul fondo di una scodella di plastica usata anche nel gioco precedente, tanti piccoli taglietti da cui ho fatto passare dei nastrini di lunghezze e colori diversi, senza fissarli in alcun modo.
Sopra questo piatto ne ho sistemato un altro, così che potesse in qualche modo tenere insieme i nastrini ma soprattutto che potesse fissare l’unico nastro che avrebbe aperto il fondo della pignatta facendo cadere tutte le caramelle e cioccolatini.
In questo caso il nastro, oltre che passare dal primo piatto insieme agli altri, ha fatto anche un doppio giro nel piatto superiore.

CAM01058(1)

Ho poi incollato sul fondo della lanterna, naturalmente aperto, le due scodelle con la colla a caldo.

A questo punto i bimbi hanno tirato a turno un solo nastro, finchè non hanno trovato quello giusto e hanno potuto raccogliere i loro dolciumi da mettere nella borsa dei regalini.

Come party favor, i regalini di ringraziamento da dare alla fine della festa ai piccoli partecipanti, ho scelto di personalizzare delle scatoline di tic-tac con delle etichette col nome del festeggiato e il nostro solito personaggio.

IMG_5328

Qui potete scaricare le etichette da stampare, sempre in versione neutra senza nome ed età.

Ma ecco anche dei braccialini davvero semplicissimi da realizzare e molto allegri…
Ancora una volta ho utilizzato il rosso e il bianco, scegliendo un tessuto elastico dal rosso vivace per il bracciale (lo stesso che si usa anche per le borse) e dei semplici bottoni bianchi con due soli fori per trasformarli in occhi.
Cucendo il bottone sul tessuto col filo nero in modo molto semplice ho ottenuto i due occhi di Baymax uniti dalla riga nera. Ho solo evidenziato ulteriormente gli occhi con un pennarello indelebile nero.

IMG_5329

Ultimo regalino per i bimbi, è stata la maschera di cartone di Baymax, semplicemente stampata, ritagliata e resa indossabile grazie a un filo elastico.
La maschera non l’ho fatta io, ma l’ho stampata da qui.

mschera

Per quanto riguarda la parte edibile della festa, vi lascio qualche idea davvero carina e di poco impegno!

Marshmallow-Baymax

Sulle famose caramelle in versione bianca, ho semplicemente disegnato occhi e riga nera col cioccolato fondente fuso al microonde (ma anche a bagnomaria) e una sacca da pasticcere dalla punta molto sottile.

IMG_5352

Biscottoni-Baymax

Semplici biscotti di pasta frolla rotondi, ricoperti di glassa al limone (ottenuta con zucchero a velo e succo di limone fino ad ottenere una glassa densa e non troppo scivolosa).
Una volta seccata la glassa all’aria, sempre col cioccolato fuso ho disegnato occhi e riga.

IMG_5358

Insomma, che ne dite, ve ne ho date di idee vero??
Vi aspetto per il prossimo party!

Pin It
08 apr

Torta Baymax (Big Hero 6)

E come ogni anno in questo periodo, è la volta della ricetta della torta di compleanno del mio piccolino…

Ormai ha 5 anni ed è un ometto, ha gusti più raffinati, partecipa molto di più nella decisione di ciò che riguarda la sua festa e ci teneva molto che quest’anno la sua torta fosse con la “crema di fragole” e naturalmente, la panna (la sua vera passione)!

torta

Scegliere il tema della festa è stato facile, visto che come tutti i bimbi della sua età periodicamente si appassiona follemente di un cartone animato/film di animazione e in questo momento (già da qualche mese in realtà) tutte le sue attenzioni sono rivolte a Big Hero 6, bellissimo film Disney tratto da un fumetto Marvel che ha anche vinto l’Oscar come miglior film di animazione.
Il protagonista è Baymax, un robot infermiere coccoloso e rassicurante che viene trasformato dal fratellino del suo creatore in un supereroe dalla fiammante armatura.

Presto vi lascerò un po’ di idee per organizzare una festa a tema Big Hero 6, ma intanto parliamo della torta!
Ho naturalmente esaudito il desiderio di Gabriele di una torta con le fragole, anche se non sono propriamente di stagione… ho aggirato il problema usando marmellata di fragole, ma ho ugualmente aggiunto qualche fragola fresca. Non me ne vogliate!

prospetto

Ingredienti per una torta dal diametro di 30 cm:

  • 6 uova
  • 500 g di zucchero
  • 500 g di farina
  • 240 g di olio extravergine d’oliva
  • 160 g di succo di limone
  • 100 g di acqua
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 2 bustine di lievito istantaneo per dolci

Per la crema:

  • 1 kg di mascarpone
  • 500 ml di panna fresca
  • 900 g di marmellata di fragole

Per la bagna:

  • il succo di 1 limone diluito in un bicchiere di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero di canna

Per decorare:

  • confettini rossi
  • confettini bianchi
  • cioccolato fondente
  • 2 cialde per coni gelato
  • cioccolato bianco
  • colorante  rosso

Due giorni prima va cotta la base per la torta: sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso molto chiaro.

Aggiungete limone, olio e acqua e continuate a sbattere per amalgamare.
Inserite infine la farina miscelata col lievito e la scorza di limone grattugiata, mescolando ancora.

Infornate versando l’impasto in una teglia tonda ben imburrata e infarinata e cuocete a 180° per circa 45 minuti.
Prima di sfornare fate la prova con uno stuzzicadenti: una volta inserito nella torta ne deve uscire perfettamente asciutto.

Il giorno prima della festa, preparate la crema: montate la panna fresca ben soda.
Mescolate con le fruste il mascarpone insieme alla marmellata di fragole e unite infine delicatamente la panna.

Tagliate il dolce in 4 strati e montate la torta, spennellando uno strato per volta con la bagna di limone, acqua e zucchero (ottenuta semplicemente mescolando questi ingredienti insieme), quindi ricoprendo con abbondante crema e fragole pulite e tagliate a dadini, proseguendo così fino ad ultimare gli strati di dolce.
Con la crema occorre  ricoprire anche interamente la superficie e i bordi esterni.

strati

A questo punto la torta è pronta per riposare qualche ora in frigorifero, meglio ancora se l’intera nottata.

Il giorno della festa, potete disegnare con una sacca da pasticcere con una bocchetta molto piccola, oppure con un conetto di carta da forno, la maschera di Baymax con la cioccolata fusa a bagnomaria oppure al microonde.

disegno

Disegnati i particolari, basta “colorare” il disegno fatto con i confettini bianchi e rossi.
Le parti nere, come le pupille, sono fatte semplicemente col cioccolato fondente.
Anche i bordi esterni saranno ricoperti interamente con i confettini rossi.

A questo punto mancano solo le antenne della maschera. Io le ho realizzate tagliando dei coni gelato trasversalmente per farle aderire alla circonferenza della torta.
Ho quindi rotolato entrambi i coni in cioccolato bianco fuso e colorato di rosso con del colorante alimentare. Li ho fatti asciugare bene e poi li ho fissati alla torta facendoli penetrare leggermente nel dolce e reggendoli con dei bastoncini in legno.

faccia

Pin It
12 nov

Un’arcobaleno di colori per il suo primo compleanno…

E così… un anno è passato… la mia pulcetta Angelica è ormai una donnina in miniatura, cammina in giro per casa da sola, litiga e gioca col fratello, fa capricci e urla, ma poi ride a crepapelle per le sciocchezze, ama stare con i bimbi, ballare, ma continua pur sempre ad amare moltissimo stare in braccio a mamma e a poppare come se non ci fosse un domani… :-)

Un anno fa , il giorno del mio compleanno, ha deciso di venire al mondo per condividere con me una data che ho sempre amato e centinaia di auguri: 11 novembre :-)
torta_uno

Per il suo primo compleanno volevo una torta colorata e allegra come lei e ho realizzato questo dolce a forma di UNO, al melograno e mandorle, farcita di una semplice crema al mascarpone e ricoperta di tantissimi confettini colorati!
Inutile dire il suo divertimento nel toglierli tutti mentre cercavamo di scattare le foto di rito! :-D

principessa
Ingredienti per la base:

  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina di mandorle
  • 250 g di zucchero di canna
  • 130 g di succo di melograno (sostituibile con acqua o qualunque altro liquido)
  • 130 g di olio extravergine d’oliva
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito

Ho sbattuto le uova insieme allo zucchero fino a trasformarle in una spuma chiara. Ho aggiunto l’olio e il succo di melograno ottenuto dai chicchi schiacciati con lo schiacciapatate (per eliminare facilmente tutti i semini), mescolando ancora.
Ho aggiunto la farina, le mandorle tritate e il lievito, mescolando con la frusta.
Ho imburrato e infarinato una teglia rettangolare e ho cotto a 180° per circa 40 minuti.
Per verificare la cottura di questo dolce sofficissimo vi consiglio sempre la prova dello stuzzicadenti: se immergendolo nel dolce ne esce asciutto, il dolce è cotto.

Ingredienti per la farcitura:

  • 500 g di mascarpone
  • 150 g di zucchero a velo
  • 250 g di panna fresca (non zuccherata quindi)

Per la decorazione:
Confettini colorati tipo M&M’s, Smarties e simili. Di solito compro quelli di Lidl ma non hanno colori vivaci, per cui per questa torta vi consiglio i più costosi ma più allegri marchi.

Una volta raffreddato il dolce, ho ritagliato la forma dell’uno, l’ho poi tagliato a metà per farne due strati e ho preparato la crema per la farcitura.
Ho mescolato il mascarpone con lo zucchero a velo, ho montato quindi la panna e l’ho incorporata delicatamente alla crema.

Ho farcito il primo strato di dolce con abbondante crema, ho posizionato sopra l’altro strato di dolce, quindi ho ricoperto interamente la torta di crema.

uno_fetta

NB. Il dolce va fatto e farcito il giorno prima per farlo insaporire. Conservatelo in frigorifero ma decoratelo il giorno stesso.

uno_lav

Infine… il bello! Ho attaccato sopra tutti i confettini colorati, creando delle strisce alternate di colori.

IMPORTANTISSIMO:

La decorazione fatela non troppo tempo prima del servizio… (un paio d’ore, forse tre). La torta va preparata il giorno prima per farla insaporire e conservata in frigorifero per via della crema, ma i confettini perderanno inesorabilmente il loro colore a causa dell’umidità. A meno che non la facciate in estate, quindi, potete tirare fuori la torta dal frigorifero 2-3 ore prima di quando dovrete servirla (ne gioverà molto anche il sapore) e poi decoratela.

Ad Angelica è piaciuta moltissimo! Non c’è una sua foto in cui non cerchi di allungare le mani per staccare i confettini… :-)
Peccato non abbia potuto assaggiarla, perchè poverina è influenzata :-(
Ma domenica bisseremo la festicciola col resto della famiglia e magari andrà meglio!

MANINE

 

Pin It
24 mar

Torta Minion

La domanda è di rito a un certo punto…”allora, quest’anno come la vuoi la torta per il tuo compleanno?”

E la risposta sarà fondamentale, perchè attorno al tema scelto per la torta ruoterà tutto il resto: addobbi, regalini per gli ospiti, inviti, accessori per il buffet

Ma se la risposta è “a forma di mostro giallo” (così come chiama Gabriele i Minion, gli aiutanti gialli di Gru, in Cattivissimo Me) questo renderà molto felice anche la mamma, che li adora, e renderà anche molto divertente preparare tutto! :-)

torta

Visto che io non amo usare pasta di zucchero, o coloranti, soprattutto quando i dolci sono destinati ai piccoli, non è stato proprio facilissimo immaginare come realizzare questa torta, ma poi… ecco l’ispirazione!

frutta

La base sarebbe stata una normale torta farcita tonda, che potesse simulare il tino in cui i Minion lavoravano la frutta per realizzare la Marmellosa, ricoperta da wafer, i biscotti più simili ad assi di legno, mentre del Minion si sarebbe intravista la testa che spuntava fuori.
Per renderlo giallo, dopo un po’ di indecisioni, ho optato per una copertura di pandispagna (giallo di natura) sbriciolato. Niente di più facile, no??
I particolari sono fatti da liquerizie, cono gelato, mikado, un pezzettino piccolo di MMF (marshmallow fondant) e poi tante caramelle a forma di frutta!!

L’effetto è piaciuto molto, i bimbi erano ammirati e mio figlio contentissimo :-)
Inultile dire che fare le foto di rito è stato piuttosto complicato perchè le caramelle sono andate a ruba… :-D

torta_minion_tot

Da preparare con due giorni d’anticipo

Per 2 torte bianche da 24 cm di diametro

  • 250 g di zucchero di canna
  • 250 g di farina 00
  • 3 uova
  • 130 g di olio d’oliva
  • 130 g di acqua
  • 1 bustina di lievito

Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro, unire quindi l’olio e l’acqua e mescolare ancora.
Setacciare la farina col lievito, infine unire il composto cremoso e mescolare bene.
Imburrare e infarinare le due teglie, quindi versare l’impasto (metà per ognuna) e cuocere a 180° per circa 40 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare dopo aver verificato con uno stuzzicadenti la perfetta cottura.

Per 1 torta nera da 24 cm di diametro

  • 250 g di zucchero di canna
  • 230 g di farina 00
  • 3 uova
  • 130 g di olio d’oliva
  • 130 g di acqua
  • 1 bustina di lievito
  • 30 g di cacao

Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro, unire quindi l’olio e l’acqua e mescolare ancora.
Setacciare la farina col lievito e il cacao, infine unire il composto cremoso e mescolare bene.
Imburrare e infarinare una teglia, quindi versare l’impasto e cuocere a 180° per circa 40 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare dopo aver verificato con uno stuzzicadenti la perfetta cottura.

Da preparare il giorno prima

Per la crema alla fragola

Montare la panna. A parte montare il mascarpone col latte condensato e aggiungere la confettura mescolando bene. Unite infine la panna, mescolando delicatamente per non farla smontare.

Per la crema al cioccolato fondente

  • 500 g di mascarpone
  • 250 g di panna fresca
  • 170 g di latte condensato
  • 150 g di cioccolato fondente

Fondere il cioccolato fondente a bagnomaria, oppure al microonde.
Montare la panna. A parte montare il mascarpone col latte condensato e aggiungere il cioccolato fuso mescolando bene. Unite infine la panna, mescolando delicatamente per non farla smontare.

Per la crema pasticcera

  • 1/4 di litro di latte
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1,5 cucchiai di farina
  • la buccia di 1/2 limone

Sbattiamo i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare una crema spumosa e bianca. Aggiungiamo quindi la farina setacciata e infine il latte, sempre continuando a mescolare con le fruste (anche elettriche).
A questo punto versiamo tutto in un pentolino e aggiungiamo i pezzi grossolani della buccia di limone (facendo attenzione a non lasciare pezzi bianchi) per aromatizzare e lasciamo cuocere mescolando in continuazione per non far attaccare la crema sul fondo.
Appena raggiunge la giusta consistenza, togliamo le bucce e spegniamo il fuoco.

Pronte tutte le basi e le creme possiamo montare la torta.

Per la torta di base
Innanzitutto ho tagliato 4 dischi di colori alterni (2 bianchi e 2 neri) dalle basi.
Ho messo un primo disco nero sul piatto, ho fatto uno strato di crema alla fragola, ho adagiato sopra un disco di torta bianco, ho fatto uno strato di crema al cioccolato fondente e ho continuato così, alternato gli strati di torta e crema fino a completare con un disco di torta bianco.

Per il Minion

Ho tagliato 5 dischi di torta del diametro di 17 cm.e ho montato anche questi in strati alternati per colore e gusto delle crema, finendo però con uno strato di crema.

Ho rivestito con la pellicola trasparente una ciotola di 17 cm di diametro. Sul fondo ho messo uno strato di dolce bianco, quindi ho nuovamente fatto più strati di dolce (alternando sempre bianco e nero) e creme (alternando fragola e cioccolato), fino a completare tutta l’altezza della ciotola, pressando bene sulla superficie con le mani per rendere la forma ben compatta.
Per questa parte potrete usare anche i ritagli avanzati del dolce.

Per rifinire

  • Wafer alla vaniglia
  • Una tazza da caffellatte di crema pasticcera
  • caramelle a forma di frutta
  • un pezzo di pandispagna da sbriciolare
  • un cono per gelato
  • due girelle di liquerizia
  • cioccolato fondente (circa 50 g)
  • confettini colorati
  • mikado al cioccolato fondente
  • marshmallow fondant o pasta di zucchero

Per rifinire

Trascorse 3-4 ore in frigorifero, il Minion potrà essere completato, togliendo dalla ciotola la parte superiore della testa che verrà via molto facilmente grazie alla pellicola e posizionandolo sopra la restante parte cilindrica del corpo (la torta a strati da 17 cm).

Il Minion andrà dunque ricoperto interamente con la crema pasticcera, così da creare una base gialla, completata poi dal pandispagna (a cui avrete tolto la parte più colorita) tritato col mixer.
Le briciole andranno a ricoprire tutta la superficie.

A questo punto basterà aggiungere i particolari. Gli occhi li ho realizzati con un po’ di MMF (la ricetta qui) stendendo due dischi neri (gli occhiali), due più piccoli bianchi (occhi), e due piccolini neri (iridi) e incollandoli uno sull’altro con dell’acqua. Con un pennello ho poi colorato di giallo delle piccole lunette che simulano le palpebre.
Naturalmente invece del MMF potete usare della pasta di zucchero.
Per il bianco basta lasciare il fondant al naturale, per il nero ho usato carbone vegetale ridotto in polvere, per il giallo della curcuma sciolta con poche gocce di acqua e resa pastosa asciugandola pochi secondi sul fuoco.
La fascia degli occhialoni l’ho realizzata srotolando due rotelle di liquerizie, affiancandole lungo la circonferenza.
La bocca è fatta con un altro pezzetto di liquerizia, mentre i capelli sono dei mikado fondenti.
Il cappellino, infine, è un cono gelato rotolato in un piatto contenente cioccolato fondente  fuso e poi ricoperto da confettini colorati.

torta_minion

La base della torta (quella di diametro maggiore) andrà invece solo ricoperta di crema sul bordo , su cui andranno sistemati i wafer.

Il giorno della festa
Ora non resta che posizionare il Minion al centro della base (anche all’ultimo minuto, visto il peso…) e poi riempire il resto con le caramelle a forma di frutta.

fetta

Pin It
20 gen

Torta al caffè con crema di amaretti

A Gennaio sono nati entrambi i miei genitori a distanza di soli 4 giorni per cui posso divertirmi a realizzare torte belle farcite e golosissime :-)

Lo scorso weekend è stata la volta dello zuccotto con crema di mandorle e torrone, questo weekend di una torta al caffè a cinque strati, farcita di una crema con gli amaretti.

torta_amaretti2

Voglio tranquillizzarvi dicendo che le mie torte sono sempre di una facilità incredibile, alla portata di tutti e soprattutto di chi ha poco tempo (come me appunto).
Non sono capace di fare grandi decorazioni e devo organizzare il mio lavoro in step brevi , così da poter seguire senza problemi i miei bimbi (quasi 4 anni e 2 mesi).

Per di più, ormai cucino (e faccio tutto il resto) solo con Angelica in braccio, per cui tutto è a prova di realizzazione con un solo braccio :-D

Quindi, base del dolce semplicissima da impastare e cuocere (ricetta del ciambellone all’acqua ma con variante al caffè), creme senza cottura (camy cream aromatizzata agli amaretti) e assemblaggio veloce :-)

Non disponendo di uno stampo dal diametro ridotto e una certa altezza, ho ricavato da un dolce di 24 cm di diametro una base più piccola, usando come riferimento per il taglio un coperchio, e ricavando uno strato in più dai ritagli.

Naturalmente se volete semplificare, potete anche semplicemente tagliare in sezioni il dolce al caffè così come è e farcirlo…. :-)

torta_amaretti

Ingredienti (torta da 18 cm circa):

Per la base al caffè (ho usato una tortiera da 24 cm di diametro)

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di zucchero di canna
  • 3 uova
  • 130 g di caffè (circa 3 tazzine di caffè piene a metà)
  • 120 g di olio d’oliva
  • 3 cucchiaini di caffè solubile
  • 1 bustina di lievito per dolci

Per la camy cream agli amaretti

  • 500 g di mascarpone
  • 250 ml di panna fresca (non zuccherata)
  • 170 ml di latte condensato
  • 100 g di amaretti secchi

Per decorare

  • mandorle a scaglie
  • amaretti secchi interi
  • cacao
  • scaglie di cioccolato bianco

Due giorni prima ho preparato la base per la torta, montando le uova con lo zucchero.
In una ciotola ho poi miscelato la farina con lo zucchero, quindi ho unito il composto di uova e poi il caffè e l’olio, mescolando bene con una frusta.
Nel caffè caldo avevo sciolto anche i cucchiaini di caffè solubile.

Ho versato tutto in una tortiera unta di olio e infarinata e cotto a 180° per circa 40 minuti (fate sempre la prova stecchino).

Il giorno prima ho invece preparato la crema e assemblato tutto.

Ho montato la panna, quindi ho mescolato bene con le fruste il mascarpone e il latte condensato, infine aggiunto la panna, ottenendo una crema soffice e omogenea.

Ho sbriciolato gli amaretti con le mani, polverizzandoli in parte, ma mantenendo anche qualche pezzo più grossolano e li ho incorporati alla crema delicatamente.

A questo punto ho tagliato la torta in strati sottili. Innanzitutto, volendo ottenere un effetto di torta alta ma non troppo grande, ho appoggiato sopra un coperchio di una pentola del diametro che mi serviva e ho tagliato tutt’intorno per ottenere la base necessaria. Da questa ho ricavato 4 strati sottili, tagliando orizzontalmente la torta con un coltello lungo.
Dal ritaglio avanzato del dolce ho poi ricavato un ulteriore “piano”, tagliandolo sempre sottilmente e usando poi i pezzi affiancati in uno degli strati centrali.

Ho appoggiato una prima fetta di dolce al caffè sul piatto di portata, ho spalmato un generoso strato di crema, poi ho continuato ad alternare dolce e crema, lasciando da parte un po’ di crema per rifinire tutto il dolce (superficie completa e bordi).

E’ importante che lo strato di dolce al caffè composto dai ritagli sia centrale, così che non si noti.
Invece lo strato ricavato dalla superficie del dolce, che non sarà piana ma a cupola, potete usarlo comunque (molti la eliminano) ma capovolgendo la parte tondeggiante verso il basso.

Un altro trucco è capovolgere il dolce intero, fin dal momento in cui lo sformate, così da avere il fondo già piatto in alto e far appiattire del tutto anche la cupola col peso del dolce.

Finito l’assemblaggio con l’ultimo strato di dolce al caffè, ricoprite del tutto il dolce con la restante crema (sia superficie che bordi).

Infine, ricoprite interamente i bordi con le mandorle a scaglie e la superficie con gli amaretti, spolverandoli col cacao e aggiungendo qualche scaglia di cioccolato bianco.

Conservate la torta in frigo fino al giorno dopo o comunque lasciatela riposare in frigorifero per qualche ora (ma il giorno dopo sarà sempre più saporita).

torta_amaretti_fette

Pin It