13 Set

Brioches allo yogurt greco e uvetta

In questi giorni tutti i bimbi ricominciano le scuole e hanno bisogno di qualche dolce coccola in più, le temperature inoltre sono diventate più sopportabili e impastare e cuocere in forno è finalmente più piacevole 🙂

Vi propongo allora queste soffici brioches, non troppo dolci ma dall’inconfondibile aroma di miele (Mielbio Millefiori Rigoni di Asiago).

Ingredienti per circa 10 brioche:

  • 320 g di farina
  • mezza bustina di lievito di birra liofilizzato
  • 80 g di latte
  • 130 ml di yogurt greco
  • 40 g di burro morbido
  • 70 g di zucchero
  • 10 g di miele
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 50 g di uvetta

Ho impastato per circa 10 minuti nella planetaria la farina, col lievito, lo zucchero e il miele, lo yogurt e il latte, fino ad ottenere un impasto ben incordato, che si staccasse perfettamente dalle pareti.

Per ultimo ho aggiunto il burro morbido, il sale e l’uvetta, continuando ad impastare finchè l’impasto non è tornato ad essere morbido e compatto.

Ho quindi infarinato il fondo di una ciotola e messo tutto a lievitare al suo interno, in un luogo caldo al riparo da correnti d’aria (il forno a microonde spento nel mio caso).

Una volta raddoppiato l’impasto, ho realizzato delle palline e le ho messe su una teglia per il forno ben distanziate, lasciandole riposare ancora circa 40 minuti.

Ho infine spennellato ogni brioche con un pennello bagnato nel tuorlo d’uovo mescolato a un cucchiaio di latte e infornato a 180° per circa 15 minuti.

 

Pin It
03 Set

Biscottini alle olive con crema al formaggio e basilico

E così… settembre è arrivato, il lavoro ricomincia, tra poco anche l’asilo, e si riprendono i soliti ritmi, che ci accompagneranno per molti mesi…

Ma, a parte una tregua in questi giorni, l’estate non dovrebbe essere finita e ci aspettano ancora belle giornate da passare al mare, per chi può, o altrove. Io spero ardentemente di riuscire a fare ancora qualche lungo bagno al mare nei prossimi weekend 🙂

Pian piano riprenderò anche i ritmi del blog e le attività connesse alla pagina FB , con raccolte di ricette settimanali, regalini e iniziative di vario tipo, per cui seguitemi anche là! 🙂

La ricetta di oggi sa ancora di cene estive davanti al barbecue, di stuzzichino in attesa che arrivi la carne fumante (e infatti li ho serviti insieme a questi cestini), ma naturalmente è perfetta per un aperitivo in qualunque momento.
Adoro i biscottini salati e questi hanno una base molto saporita, perchè il patè di olive è una parte predominante negli ingredienti, per cui mi sono tenuta “leggera” con la farcitura, utilizzando del formaggio reso più fresco nel gusto dalla presenza del basilico (ma se piace, ci vedo molto bene anche della mentuccia).

Per la preparazione di questi biscottini ho utilizzato la sacca da pasticcere monouso Tescoma.

Ingredienti per i biscottini:

  • 80 g di patè di olive nere (ma anche verdi va bene)
  • 130 g di farina 00
  • 90 g di burro
  • 90 g di parmigiano

Ingredienti per la farcitura:

  • 200 g di ricotta
  • 100 g di formaggio spalmabile
  • 30 g di parmigiano
  • 10 foglioline circa di basilico

Ho versato la farina sulla spianatoia e al centro ho messo il patè di olive, il burro freddo a pezzetti e il parmigiano, impastando tutto con le mani fino a ottenere un impasto ben omogeneo, ma senza lavorarlo eccessivamente per non far sciogliere troppo il burro.
Ho avvolto tutto nella pellicola trasparente e ho messo in frigo per circa 45 minuti.

Una volta trascorso il tempo di riposo, ho steso l’impasto col mattarello e ne ho ricavato tanti dischetti di circa mezzo cm di spessore e li ho posizionati su una teglia ricoperta di carta forno.

Ho quindi infornato a 200° per circa 15-20 minuti.

Come sempre, nel caso di biscottini burrosi, non devono essere tirati fuori dal forno troppo duri, ma ancora leggermente morbidi: si “assesteranno” raffreddandosi.

Per la crema, ho mescolato ricotta, formaggio spalmabile e parmigiano, quindi ho unito le foglie di basilico tritate grossolanamente col coltello e ho farcito i biscottini usando la sacca da pasticcere.

Farciteli però solo prima di portarli in tavola, perchè la crema va tenuta in frigorifero, mentre i biscottini già farciti si ammorbidirebbero troppo.

Pin It