06 mar

Torta di mele e pere alla cannella

Mia figlia ha iniziato la scuola materna e a pranzo va al “ristorante”. Mangiano primo, secondo e contorno ma non pane e frutta. Quella viene messa nello zaino e consumata a casa (chi esce prima) o nel primo pomeriggio (chi resta a scuola).
Angelica esce alle 13.20 per cui la frutta viene messa da parte nella fruttiera, mentre il pane finisce in congelatore da usare come scorta per quei giorni in cui non si ha il tempo di comprarne di fresco.
Perchè  non mangia la frutta? Perchè nel 90% dei casi si tratta di mele, raramente ci sono le pere, ancor meno frequenti aranci, mandarini o banane. Ecco noi mele e pere proprio non le gradiamo, né i bimbi né noi adulti…  Quindi si accumulano per un paio di settimane, finché non mi sforzo di dar loro una degna fine e l’unica che conosco è di farne un dolce!

torta_mele_pere

Ieri ho provato una nuova ricetta cercando di mettere nella torta quanti più frutti possibili (per farli fuori, mica per altro… :D ) e direi che l’esperimento è andato benissimo!

Ingredienti per uno stampo da ..cm:

  • 6 frutti: 3 mele e 3 pere (pesati al netto degli scarti: 600 g)
  • 300 g di yogurt
  • 70 g di uvetta
  • 2 uova
  • 50 g di burro
  • 200 g di zucchero di canna
  • 320 g di farina
  • la scorza di un limone bio + il succo
  • un cucchiaio di cannella
  • una bustina di lievito

torta_mele_pere3

Ho lavato, sbucciato e tagliato a dadini la frutta, quindi l’ho bagnata con parte del succo del limone. Ho sciacquato l’uvetta e poi l’ho messa in ammollo in un bicchiere di acqua calda col resto del succo di limone.

Ho sbattuto le uova con lo zucchero, fino ad ottenere una crema spumosa chiara. Ho aggiunto gli yogurt e il burro fuso, mescolando bene, e poi la scorza di limone.
Ho quindi aggiunto la farina miscelata col lievito e la cannella e dopo aver amalgamato l’impasto ho versato anche la frutta e l’uvetta scolate dal succo di limone.
Dopo aver mescolato, ho versato in una tortiera imburrata e infarinata e lasciato cuocere per circa 40 minuti in forno a 180°, finchè la superficie non si è dorata e uno stuzzicadenti immerso nell’impasto non ne è uscito asciutto.

Una volta freddo ho spolverato con zucchero a velo.

torta_mele_pere2

06 nov

Torta di mele e nocciole

Può una foodblogger restare senza un dolcetto home made per la colazione?? Si, se la foodblogger in questione non fa che andare a cene, cenette, compleanni e festicciole, decisamente può succedere di non avere il tempo di fare un dolce.

E così la colazione domenicale di questo weekend è consistita in una brioche in busta. Che poi avrebbe anche potuto essere buona, non è detto che comprata = cattiva, ma la nostra non era buona per niente :-(

Ma poi domenica ho fatto anche il cambio di stagione nell’armadio e non ho ugualmente avuto tempo per un dolce, ma all’ora di cena mi sono decisa! Il solo pensiero di ripetere una pessima colazione, per me davvero il pasto più importante della giornata, mi ha fatto trovare le forze :-D

E visto che la torta di mele resta sempre e comunque la mia preferita, quel che è venuto fuori dal mio pasticciare, stavolta, è stato un goloso mix di mele, nocciole e uvetta.
L’uvetta in realtà non era nemmeno prevista, ma poichè l’impastatore ufficiale di casa (non il Kenwood, ma Gabriele) voleva continuare ad aggiungere ingredienti e iniziava a puntare del parmigiano, che non so perchè non mi sembrava l’abbinamento più adeguato alle mele, ho preferito passargli un po’ di uvetta, che invece con questi dolci non sta mai male…

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00
  • 140 g di zucchero di canna
  • 50 g di nocciole tritate
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un cucchiaio di cannella
  • 65 g di olio d’oliva
  • 2 uova
  • 260 g di yogurt naturale (io ho usato kefir)
  • 1 mela grande
  • 50 g di uvetta

Ho mescolato la farina con le nocciole tritate, lo zucchero di canna, la cannella e il lievito setacciato.
A parte ho sbattuto le uova insieme all’olio e lo yogurt, quindi ho aggiunto il composto agli ingredienti secchi e amalgamato bene.
Ho aggiunto la mela sbucciata e tagliata a cubetti piccoli e l’uvetta, mescolato e versato nello stampo unto con olio e infarinato.

Ho infornato a 180° per circa 45 minuti e fatto ben raffreddare (vista l’ora, per una volta ho assaggiato solo il giorno dopo ;-P ).

Pin It