10 Feb

Gnocchi di peperoni con melanzana perlina

Ultimamente vado molto a rilento con le pubblicazioni delle ricette, ma ho tanto da creare, tanto da progettare e il blog non può che risentirne…

Presto dovrò dare una nuova struttura al sito perché voglio che siano messe in primo piano anche tutte le mie creazioni, non solo le ricette: le maglie personalizzate (la mia grande passione), i gadget per le feste di compleanno, scatoline di tutti i tipi, le torte finte scenografiche, gli accessori per capelli… insomma ho una marea di cose da condividere con voi lettori!!

Intanto oggi vi lascio una ricetta facile ma molto gustosa. Risale ormai a qualche mese fa ed è stata ideata per la collaborazione al progetto Fruit24, promosso da APO CONERPO, la più importante associazione di produttori ortofrutticoli.


Questo progetto ha lo scopo di promuovere un utilizzo consapevole di frutta e verdura nel consumo quotidiano, proponendo, tra l’altro, vari menu adatti ai diversi momenti della giornata, dalla colazione allo spuntino di mezzanotte, utilizzando una grande varietà di ingredienti freschi e stagionali.

La ricetta è pubblicata anche sul sito Fruit24.

Ho preparato degli gnocchi di peperoni, deliziosi anche con un condimento molto semplice, e li ho conditi con delle fantastiche melanzane perline, varietà che non conoscevo e non avevo mai visto nei mercati locali.
E’ una varietà pregiata di melanzana, originaria della Sicilia. Ha un  formato lungo e stretto, la buccia sottile e il colore viola intenso. Una bella scoperta!

Ingredienti per 3 persone:

  • 400 g di peperoni gialli e rossi (150 g cotti e al netto degli scarti)
  • 400 g di farina + altra per lavorare l’impasto
  • 150 g di acqua bollente
  • 150 g melanzane perline (3 melanzane)
  • olio q.b. e sale q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • parmigiano

Ho arrostito i peperoni interi in forno, quindi ho eliminato la buccia e i semi.

Ho tritato i peperoni fino ad ottenere una purea omogenea, quindi li ho versati in una ciotola ampia, ho aggiunto la farina e poi l’acqua bollente, impastando tutto con le mani fino ad ottenere un impasto sodo  e non appiccicoso.

Nel frattempo, ho fatto dorare uno spicchio di aglio nell’olio e ho aggiunto le melanzane tagliate a rondelle, portandole a cottura e salandole solo alla fine per non far perdere loro troppa acqua di cottura.

Ho preparato infine gli gnocchi, prelevando delle parti di impasto, formando un rotolino con i palmi delle mani su un piano leggermente infarinato e tagliando l’impasto in piccoli pezzi.

Ho lessato gli gnocchi in abbondante acqua salata, li ho prelevati con una schiumarola non appena sono saliti a galla e li ho versati nella padella dove avevo cotto le melanzane, facendo insaporire un paio di minuti sulla fiamma e aggiungendo alla fine una spolverata di parmigiano.

01 Apr

Gnocchi di peperoni con porro, speck e crema di robiola

Ecco altri gnocchi! E non sono nemmeno gli ultimi che ho in archivio… 🙂

Stavolta parliamo di peperoni rossi, che donano agli gnocchi un aroma delicato ma delizioso e un bellissimo colore rosso, rendendoli particolarmente adatti alla tavola primaverile ma anche estiva. gnoccchi_peperoni

Piatto Poloplast

Il condimento in questo caso è stato a base di porri e speck, con un’avvolgente cremina di robiola, ma sarebbero ottimi con mille condimenti, a base di verdure, carne e pesce.

Ingredienti per 3 porzioni:

  • 2 peperoni medi (275 g da cotti)
  • 400 g di farina
  • 20 g di parmigiano

Condimento

  • 1 porro
  • 120 g di speck
  • 100g di robiola
  • olio extravergine d’oliva
  • parmigiano

Ho arrostito in forno i peperoni, finchè non si sono ammorbiditi, ho eliminato la pelle e i semini, quindi li ho frullati.
Ho sistemato la farina a fontana, al centro ho messo il parmigiano e la purea di peperoni, quindi ho iniziato ad impastare, prima con una forchetta e poi con le mani, ottenendo un impasto morbido e non appiccicoso.
Quando fate gli gnocchi, non mettete mai subito tutta la farina, ma tenetene un pochino da parte, più altra di riserva, da aggiungere a mano a mano in base alle necessità. Le indicazioni date dalle ricette, in questo caso, sono sempre indicative e mai precise perchè variabili in base agli ingredienti usati.

Pronto l’impasto, l’ho lasciato riposare coperto, quindi ho preparato il condimento, affettando il porro sottilmente (dopo averne tagliato le estremità ed eliminato la foglia più esterna) e facendolo appassire in olio extravergine d’oliva. Ad esso ho aggiunto anche lo speck tritato col coltello e ho lasciato cuocere per circa 5-6 minuti.

Ho quindi messo a bollire l’acqua per la pasta e nel frattempo ho preparato gli gnocchi.

gnoccchi_peperoni_crudi

Tappeto in silicone Pavoni

Una volta pronti, ho salato l’acqua e li ho lessati finchè non sono saliti a galla, quindi li ho prelevati con una schiumarola e li ho scolati direttamente nella padella col porro e lo speck, aggiungendo la robiola e 3-4 di cucchiai di acqua di cottura, mescolando e amalgamando tutto sul fuoco medio.

Ho servito con una generosa spolverata di parmigiano grattugiato. Slurp ;-P

Pin It